Pubblicato il

Museum of Candy, le caramelle protagoniste a New York

La Sugar Factory è pronta a inaugurare, la prossima estate, un museo esperienziale dove fare incetta di marshmallow, orsi di gelatina e tante altre delizie

caramelle, Museum of Candy
Courtesy of©alexkich/iStock

Golosi all’ascolto, una dolce novità è pronta a rendere ancora più sfiziosa una vacanza negli States. Ebbene sì, se fin dalla tenera età vi siete lasciati prendere la mano (o meglio la gola) da fiabe come Hansel e Gretel e siete cresciuti con il mito di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, i sogni potrebbero diventare realtà. Dopo lIce Cream Museum di Los Angeles (presente anche a Miami e San Francisco) è ora New York a stupire con gusti speciali. La città che non dorme mai non ha bisogno di presentazioni. Ovunque si vada c’è qualcosa da fare, da vedere e da mangiare. E non solo. A partire dalla prossima estate, a quanto pare, ci sarà un (ghiotto) motivo in più per visitarla: il Museum of Candy.

Museum of Candy, il lato più dolce di New York

Avete capito bene, si tratta proprio del museo delle caramelle. La catena Sugar Factory infatti ha annunciato che, nei prossimi mesi, inaugurerà un gigantesco polo museale. Dove? In quel di Chelsea, in una vecchia chiesa sconsacrata che, un tempo, ospitava il leggendario club Limelight.

All’interno, in una superficie pari a circa 3000m2, saranno bene 15 le sale esperienziali in cui sarà possibile conoscere la storia dell’industria dolciaria dagli anni ’60 a oggi. Passo dopo passo ci si ritroverà circondati da orsetti di gelatina, gommose bottiglie di Coca-Cola, murales di caramelle e molto altro.

Dalla teoria alla pratica alla Sugar Factory

Una volta varcato il suo ingresso, non ci si limiterà ad essere dei passivi visitatori. Come resistere alle tentazioni? Lasciarsi andare è un dovere oltre che un piacere. Ecco allora che alla teoria non può che seguire la pratica. O meglio l’assaggio. Il museo, infatti, include un ristorante e un negozio in cui fare il pieno di dolcezza. Stando a quanto riporta Cosmopolitan, se la trovata avrà il successo sperato, il progetto verrà riproposto anche in altre città americane. Los Angeles in primis.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag