Pubblicato il

Tessuti eco per una moda sostenibile

Recupero degli scampoli, produzione eco-friendly, tessuti compostabili: meraviglie della sostenibilità in chiave fashion

tessuti eco

Cosa sono i tessuti eco? Si possono sottintendere diverse pratiche quando si parla di moda ed ecologia. Può trattarsi di riuso e riciclo di scampoli di tessuto. Di produzione ad impatto minimo. Di impiego di fibre naturali. Di utilizzo di materia prima compostabile e non inquinante. Quando queste pratiche si ritrovano tutte in un unico prodotto, nascono collezioni sostenibili come quelle che vi presentiamo.

Tessuti eco ed etici

Progetto Quid – collezione primavera estate 2018

Progetto Quid è un marchio italiano di moda etica e sostenibile. Etica, perché offre opportunità di lavoro a persone con un passato ‘fragile’. Sostenibile perché impiega tessuti di rimanenza del Made in Italy, avanzi di fine serie che vengono messi a disposizione dalle aziende più prestigiose. Ecco che, accanto al recupero, c’è una garanzia di qualità. Trattandosi poi di tessuti di rimanenza, nascono capi che per forza di cose sono in limited edition, quindi davvero unici. Progetto Quid si trova nel suo negozio stabile a Verona, ma anche presso 5 altri monomarca in Italia, nel proprio e-commerce e in negozi multibrand, oltre a creare capi specifici per aziende partner.

Progetto Quid – collezione primavera estate 2018 – Galaxy

Ma veniamo alle collezioni. Tra i capi di punta, la giacca Cosmos, che deriva da una delle prime creazioni della cooperativa, la giacca Timo. Un capo elegante e moderno, con manica raglan e apertura obliqua, lavorata per avere un effetto usato raffinato. Oppure Comet, il giacchino stretch con chiusura con zip. Mentre il bomber Asteroid è morbido ed elegante, con polsi arricciati, casual e chic allo stesso tempo. Moon è invece la blusa con collo che si può portare annodato a fiocco o a cravatta.

Tessuti ‘sani’ e compostabili

F-ABRIC – Freitag. Foto: A. Camenisch

In casa Freitag è nato F-ABRIC, un materiale che si inserisce nel filone dei tessuti eco per l’utilizzo di materia prima ‘sana’ e completamente compostabile. Tutti i prodotti tessili, dalle fibre ai capi finiti, vengono infatti prodotti in modo da non avere alcun grado di tossicità. La materia prima, europea e di origine vegetale, nasce da coltivazioni che riducono al minimo l’utilizzo di pesticidi, e attraverso tecniche che prevedono il risparmio di risorse idriche. Il percorso di trasformazione è breve, al massimo i tessuti compiono un viaggio di 2500 km per essere lavorati. E ogni parte del capo è completamente biodegradabile: si tratta di capi al 100% compostabili. Il risultato è un tessuto di fibre vegetali robusto, durevole, ma anche piacevole e versatile. Tutti i capi di questa serie sono contraddistinti dalla lettera E.

F-ABRIC MidiDress. Foto: A.Camenisch

Tra le proposte, l’abito smanicato E172, in fibra di lino e viscosa Lenzing, creata in Austria da alberi europei di latifoglie. Un tessuto morbido e leggero, da cui nascono anche il top lungo E301 e la t-shirt E381. I tank top E300 per donna e E700 per uomo, così come i pantaloni corti E551 (per lui) e i E151 (per lei) completano un outfit assolutamente estivo, leggero, ma robusto e durevole. Non mancano gonne, minidress, e anche capi da lavoro.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ModaTag