Pubblicato il

Sformato di riso al profumo di mare (vegan)

Riso, patate e alghe per uno sformato che ricorda i sapori del mare, ma è completamente vegan

sformato di riso
istockphotos

Ricorda la tiella barese, ma non ha cozze, anche se dei molluschi evoca il sapore grazie all’aroma di mare sprigionato dalle alghe. Lo chiameremo sformato di riso con patate e alghe (non mancano i pomodori e le cipolle). Rigorosamente vegan. Una ricetta gustosissima e facile da realizzare.

Sformato di riso, ingredienti

300 gr di riso tipo Carnaroli
50 gr di alga kombu o wakami
500 gr di patate a pasta gialla
3 pomodori maturi
1 cipolla bianca
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
sale, pepe, olio d’oliva q.b.
300 ml di acqua
pane grattato q.b.

Procedimento

Cominciate con la preparazione di tutti gli ingredienti. Innanzitutto, mettete le alghe a bagno in un recipiente con l’acqua affinché si ammorbidiscano. Se utilizzate la kombu sarà meglio impiegare l’acqua tiepida perché è un po’ più dura. Affettate i pomodori. Affettate le patate a rondelle sottili circa 3 mm. Tritate aglio e prezzemolo. Tagliate la cipolla a rondelle.

Prendete quindi una teglia da forno, ungetela sul fondo di olio d’oliva, e distribuitevi le cipolle, quindi metà delle patate e metà dei pomodori affettati. Tra uno strato e l’altro aggiungete un pizzico di sale. Scolate le alghe dall’acqua (conservatela), e tagliatele a pezzetti con l’aiuto di una forbice. Distribuitele sulle patate. Spolverate con il trito di prezzemolo e aglio. Quindi aggiungete il riso, spargendolo fino a coprire tutti gli strati. Di nuovo, create uno strato di patate, pomodori, un pizzico di sale. Pepate a piacere. A questo punto, unite l’acqua di ammollo delle alghe sullo sformato di riso, versandola a filo dai bordi della teglia. Spolverate con del pane grattugiato e coprite con della pellicola di alluminio. Infornate a 180° per circa un’ora a forno statico, e se gradite un po’ di gratinatura, passate al grill per 5 minuti a fine cottura. Aspettate che lo sformato raffreddi prima di servirlo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag