Pubblicato il

Flower mania, è boom

Tutti pazzi per i fiori: che siano applicati o stampati, è questa la nuova tendenza che ha contagiato stylist, interior designer e chef

flower mania
Courtesy of©CoffeeAndMilk/iStock

Che primavera sarebbe senza i fiori? Tutti li amano, tutti li vogliono. La loro presenza è sinonimo di freschezza e spensieratezza e non è affatto una prerogativa del fashion system. La flower mania, infatti, ha contagiato tanto il campo dell’arredamento quanto quello della cucina etc. Basta dare uno sguardo sui social per averne conferma: solo su Instagram si contano quasi 170 milioni di post con l’hastag flowers e flower.

Flower mania, è tendenza

Interessante a tale proposito il lavoro realizzato da Espresso Communication per Bigi Cravatte Milano che, analizzando oltre 30 testate internazionali, ha svelato quali novità caratterizzeranno la bella stagione.

In primis ci sono loro, gli abiti svolazzanti dalle stampe floreali, un vero must soprattutto tra le celebrities. Li abbiamo visti su Kirsten Dunst, apparsa sul Los Angeles Times circondata da fiori variopinti o sul kimono di Jessica Alba, fotografata dal Daily Mail. E ancora su Catherine Zeta-Jones che, ai Golden Globe, ha indossato un abito total black con applique di fiori. Come dimenticare poi la duchessa di Cambridge, Kate Middleton? Immortalata dal Daily Mirror, ha sfoggiato un long dress floreale color senape.

E se al posto del classico collier ci fosse un bel bouquet? Stando a quanto svela il New York Times, in un piccolo mercato floreale a Parigi è stata recentemente presentata una linea di gioielli impreziositi da corolle fresche e profumate firmata Stephanie D’Heygere.

Alla conquista del guardaroba maschile

I fiori, in realtà, hanno conquistato anche l’universo maschile. “Oltre ai motivi geometrici e ai rigati, vera passione dell’azienda, questa primavera fanno capolino sulle cravatte anche piccole fantasie floreali che si fondono ai colori dando vita a una collezione sofisticata e ricercata”- ha rivelato Stefano Bigi, amministratore unico di Bigi Cravatte Milano. Secondo The Irish Times, infatti, sempre più uomini sperimentano la tendenza inserendo nel loro guardaroba giacche, camicie, kimoni e t-shirt con dettagli e stampe floreali.

Ricette floreali

I fiori non piacciono solo agli stilisti ma anche agli chef stellati e ai pasticceri che amano giocare con ingredienti e colori per realizzare ricette fantasiose. Qualche esempio? Se Carlo Cracco li usa nel suo risotto alla milanese con fiori di zafferano essiccati, Cannavacciuolo punta a gamberi ai fiori eduli di Crippa e alla pasta fresca con fiori. E ancora c’è Bottura con il suo pollo arrosto nascosto tra verdure miste e petali di fiori. Per i più golosi ci sono i lollipop di Janet Best che, avvolti nello zucchero trasparente, racchiudono violette, margherite e tulipani. Piatti belli da vedere ma non solo. Stando a quanto si legge sull’Huffington Post, infatti, i fiori hanno un grande potere antiossidante e invidiabili proprietà organolettiche.

Fiori per arredare

Che dire poi dell’arredamento? Secondo una stima del Censis per 9 italiani su 10 la presenza di fiori in casa è sinonimo di felicità. Meglio ancora se ci si appella allo Slow Flowers ovvero se si prediligono fiori naturali, stagionali e locali. Anche solo se disegnati, sono una piacevole presenza in grado di dare un tocco di romanticismo all’ambiente. Impossibile dunque ignorarla, la flower mania è irresistibile.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag