Pubblicato il

Animali che viaggiano in aereo, cosa sapere

Anche gli animali domestici che viaggiano in aereo si devono veder riconosciuti alcuni diritti fondamentali

animali che viaggiano
©iStockphoto

Esistono dei diritti anche quando si tratta di animali che viaggiano in aereo. In molti si chiedono se sia la compagnia aerea responsabile a garantire che il nostro fidato amico arrivi in tutta ​​sicurezza.

Animali che viaggiano in aereo: quali sono

Viaggiare con animali di assistenza
In primo luogo, c’è una grande distinzione tra animali domestici e animali da assistenza. Questi ultimi sono specificamente addestrati per assistere una persona disabile. E possono quindi essere portati in cabina. A condizione che soddisfino i criteri delle compagnie aeree e siano pienamente addestrati. British Airways, ad esempio, porta gratuitamente cani da assistenza riconosciuti nella cabina di tutti i voli. Purché siano certificati da un’organizzazione che sia membra a pieno titolo di Assistance Dogs International (ADI) o International Guide Dog Federation (IGDF).

Viaggiare con animali di supporto emotivo
C’è anche una grande differenza tra gli animali di assistenza e gli animali di supporto emotivo. Gli animali di supporto emotivo sono utilizzati nella terapia di assistenza per migliorare la condizione fisica, sociale, emotiva e cognitiva dei pazienti. In particolare modo curano l’ansia e la depressione. La maggior parte di questi animali sono cani e gatti. Ma vengono utilizzati anche pappagalli, cavalli, elefanti, lucertole e scimmie.

In aereo con gli animali domestici

Viaggiare con animali domestici
E’ abbastanza comune per gli animali domestici viaggiare nella cabina degli aerei statunitensi, in particolare sui voli interni. Ma non è qualcosa che accade molto in Europa. In base alle normative europee, le compagnie aeree dell’UE sono autorizzate a trasportare animali domestici fino a 8 kg nella cabina dell’aeromobile. Invece, alcune compagnie aeree del Regno Unito portano animali domestici nella stiva a pagamento. Cani, gatti o furetti che sono volati nel Regno Unito richiedono un passaporto per animali domestici. E devono essere sottoposti a microchip e vaccinati contro la rabbia. Per chi vola con le compagnie aeree che trasportano animali domestici fino a una certa dimensione nella cabina, sa che devono essere assicurati da un corriere e messi sotto il sedile.

Pettravel.com consiglia il kit giusto per far viaggiare in sicurezza il fido amico nella stiva. Prima di tutto c’è bisogno di una robusta cassa per animali con ventilazione adeguata, fondo impermeabile, porta a molla, ruote disabilitate e senza maniglie (eccetto per casse più piccole). L’animale domestico deve essere in grado di alzarsi in piedi eretto e girarsi nella cassa. E ci deve essere una grande ciotola d’acqua. È importante mantenere l’animale idratato quando vola.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag