Pubblicato il

Suonare la chitarra rende più intelligenti

Secondo diverse ricerche suonare la chitarra migliora la concentrazione, l’apprendimento, la creatività

chitarra
istockphotos

Ci sono molti studi che attestano i benefici del suonare uno strumento musicale. In particolare, sembra che il 56% di chi impara a suonare la chitarra rilevi miglioramenti dell’umore, delle relazioni sociali e maggiore capacità di concentrarsi. Questa attività può avere effetti benefici persino sui deficit neurologici. Ce lo ricorda chitarrafacile.com.

Perché fa bene suonare la chitarra

Studi pubblicati sulle riviste Nature e Plos One sulla base di alcune ricerche svolte dall’Università di Harvard, hanno rilevato quanto suonare la chitarra faccia bene. Sono stati monitorati 45 adulti e altrettanti bambini, per metà frequentanti corsi di musica. Dai risultati emerge che le abilità pratiche della metà che ha studiato musica sono potenziate. In particolare, sembra esserci un miglioramento nella comprensione della matematica e nell’apprendimento delle lingue. Ma anche nell’intelligenza sociale, nella capacità di coordinamento spazio-temporale. Persino nel test di intelligenza i bambini hanno registrato un aumento, non elevato ma pure sensibile. Ioltre, ill ricordo di musiche e canzoni, soprattutto legate all’infanzia, può aiutare le persone che hanno subito lesioni celebrali. Lo afferma una ricerca pubblicata sulla rivista Neuropsychological Rehabilitation.

Chitarrafacile.com ha intervistato 100 appassionati, che hanno dichiarato (nel 56% dei casi) di riscontrare maggiori capacità di concentrarsi nello studio. Inoltre, da quando suonano la chitarra percepiscono miglioramenti nella creatività, nelle relazioni sociali e nel coordinamento mente-corpo. Ancora, gli utenti notano un miglioramento nella lettura e nell’apprendimento. E naturalmente nell’udito. Effetti che sembrano essere ancora più netti tra i minori di 25 anni.

Lo studio della chitarra permette l’attivazione e lo sviluppo di diverse aree del cervello, è un dato ormai consolidato da ricercatori di tutto il mondo. Ma anche dall’esperienza comune: chi impara a suonare la chitarra nota facilmente miglioramenti che vanno ben al di là dell’aspetto prettamente legato alla musica. Poi c’è l’effetto positivo sull’autostima, sull’umore e sulla soddisfazione personale. Praticamente il contrario speculare degli effetti che procurano certi videogiochi. Ai nostri figli cerchiamo di regalare una chitarra, o comunque uno strumento musicale, ed un corso per imparare e suonare che preveda un metodo basato sui piccoli passi ed il divertimento. Un bambino che possiede l’abilità di suonare uno strumento musicale avrà davanti a se un futuro pieno di esperienze e soddisfazioni incredibili.” – ha dichiarato David Carelse, di chitarrafacile.com

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag