Pubblicato il

Le ‘nuove’ prospettive dell’abitare secondo gli italiani

Un sondaggio sulla casa degli italiani, su come la percepiscono e cosa è importante oggi

abitare
istockphotos

Il rapporto con la propria casa, con il concetto stesso di abitare è in costante evoluzione, sin dalla notte dei tempi. In diverse epoche diversi sono stati gli utilizzi, le priorità, le funzionalità delle abitazioni. A che punto siamo oggi? Quali sono le prospettive dell’abitare secondo gli italiani? Cosa serve ad una casa per essere considerata efficiente? Un sondaggio ce lo rivela.

Abitare secondo gli italiani

Doxa presenta i risultati dell’osservatorio nazionale ‘casaDoxa’, e lancia un hub di condivisione e confronto per tutti gli operatori di settore. Dalle opinioni raccolte emerge per esempio che per quasi 4 italiani su 10 l’attaccamento alla propria abitazione è aumentato rispetto a 5 anni fa. Sempre più un ‘rifugio’, capace di accogliere e ‘proteggere’ dal mondo esterno. Ma anche un luogo più ‘presidiato’, vissuto durante l’intero arco della giornata. Addirittura il 48% degli italiani vi trascorre più tempo oggi rispetto a 10 anni fa. Cosa è cambiato? Il lavoro da remoto, ovviamente: un italiano su 3 è solito anche lavorare a casa, e di questi il 70% lo fa anche più volte alla settimana. Tendenza diffusa tra tutte le classi d’età.

Tra le peculiarità della casa di oggi, emerge l’importanza dell’abitare sostenibile. Il 75% degli intervistati si dichiara ‘sensibile’ al tema. Tra nuove abitudini green spiccano quelle riguardanti il risparmio energetico. Il 78% degli intervistati tiene sempre in casa una temperatura non superiore ai 20°, e il 71% stacca abitualmente le spine dei dispositivi non in carica. A questi comportamenti si lega l’acquisto ormai conclamato di elettrodomestici di classe energetica elevata e lampadine led o a basso consumo.

Altro tema principe è il fronte della domotica. La casa smart è un’investimento che quasi due terzi degli intervistati è pronto a fare. Oggetti e applicazioni intelligenti che aiutano a risparmiare (anche sul piano della sostenibilità energetica) e rendono l’abitare eccezionalmente confortevole. Inoltre, il tema della sicurezza rende la casa smart più appetibile: impianti antintrusione, dispositivi per monitorare allagamenti, incendi o cortocircuiti.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag