Pubblicato il

Allenarsi aiuta a non perdere centimetri in altezza

Iniziare a praticare attività fisica da giovani permette, una volta raggiunta la menopausa, di mantenere un buon livello di densità ossea

Altezza mezza bellezza
iStock

Altezza mezza bellezza: così recita un noto proverbio popolare. A quanto pare a mettere a rischio la propria statura potrebbe essere l’avanzare dell’età. Con l’invecchiamento, infatti, stando a quanto si legge sul Daily Mail, sarebbe possibile perdere fino a 3-4 centimetri di altezza. Come avviene il tutto? Le vertebre della colonna vertebrale si disidratano e la cartilagine tra di loro si consuma. E’ così che si schiacciano spinte dalla forza di gravità. Inoltre, questo processo aumenta il rischio per le ossa di rompersi e quindi di incorrere in fratture. Come prevenire questo fenomeno? Aver fatto esercizio fisico da adolescenti potrebbe avere un effetto protettivo. Lo rileva una ricerca condotta dagli esperti dell’Università di Buffalo e pubblicata sulla rivista Menopause.

Altezza mezza bellezza: occhio alla menopausa

L’invecchiamento delle ossa è particolarmente preoccupante per le donne che sono più inclini rispetto agli uomini all’osteoporosi, una malattia degenerativa che indebolisce lo scheletro. A partire dai 50 anni infatti, con l’insorgenza della menopausa, i livelli di estrogeni (ormoni femminili) diminuiscono vertiginosamente. Così come la massa ossea. Ad aumentare notevolmente sono invece i rischi di rotture ossee, cadute e persino di morte prematura.

Ma, ovviamente, questo processo non interessa tutti alla stessa maniera. Proprio per questo motivo i ricercatori hanno deciso di determinare quali fattori potrebbero accelerarne – o rallentarne – il decorso. Hanno analizzato un campione di 1.000 donne mature (con un età media di 66 anni) e studiato le variazioni di altezza nel tempo.  Dopo 5 anni circa, in 70 partecipanti tra quelle mediamente più anziane, la riduzione in altezza era superiore a 2,5 centimetri.

Allenarsi stimola la sintesi di collagene

Sappiamo che l’attività fisica, in particolare attraverso esercizi di resistenza, incrementa la densità ossea. Effettuare allenamenti che prevedono uno sforzo di livello moderato-intenso stimola la sintesi di collagene, una proteina che agisce come una sorta di collante tra le cellule ossee dando loro forza e rigidità. Quello che la ricerca ha scoperto è che anche l’esercizio fisico fatto in adolescenza (e quindi molti anni prima) avrebbe un impatto positivo sul metabolismo osseo in età avanzata. Le donne che hanno riferito di aver fatto intensamente sport da giovani perderebbero dunque meno centimetri in altezza rispetto ad altre donne decisamente più sedentarie.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag