Pubblicato il

La separazione può essere nemica della salute

Dall’aumento del vizio del fumo alla vita sedentaria. I rischi che si corrono secondo uno studio USA

separazione e salute
iStock

Una separazione è sempre una separazione. Comporta solitudine, tristezza, necessità di ricominciare da capo. Ma anche rischi per la salute. Il vizio del fumo, la sedentarietà e, in generale, uno stile di vita irregolare contribuiscono in generale ad aumentare il rischio di morte prematura. E questi problemi aumentano soprattutto nei casi in cui una persona abbia appena fatto fronte ad un divorzio.

Separazione e salute: la ricerca in Arizona

Secondo i ricercatori dell’Università dell’Arizona, USA, la fine di un matrimonio è associata a una varietà di fattori che portano a una cattiva condizione di salute generale. Sono molte le ricerche scientifiche secondo cui il matrimonio fa bene alla salute. Magari qualcuno può ingrassare dopo il sì. Ma in linea generale, la coppia tende a non trascurare la salute. Al contrario, una separazione può davvero far male.

Anche se la connessione tra separazione e salute rimane non del tutto chiara, fattori come l’aumento del vizio del fumo e sedentarietà, portano al rischio di una morte prematura. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Annals of Behavioral Medicine, parla chiaro.

“Abbiamo esplorato il legame tra lo stato civile di una persona e il rischio di morte prematura”, ha spiegato Kyle Bourassa, autrice dello studio. Lo stato civile è legato alla salute psichica e fisica di un individuo. Un evento come la separazione può accentuare atteggiamenti sbagliati come l’aumento del numero di sigarette. O intere giornate passate davanti alla televisione. Magari mangiando junk food o non mangiando affatto. Immediatamente dopo un divorzio, generalmente non si ha voglia di uscire o relazionarsi con la cerchia di amici e conoscenti che si frequentava in coppia.

Spesso l’evitare i rapporti sociali si trasforma in un’abitudine. E la solitudine – lo sappiamo – porta a depressione e rischio di malattie cardiache.

Le donne più a rischio

I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a uno studio chiamato English Longitudinal Study of Aging, che ha coinvolto un vasto numero di adulti dai 50 anni in su. Tutti i partecipanti erano residenti in Gran Bretagna e sono stati seguiti secondo il livello di salute e di benessere. Ma anche sotto il profilo della soddisfazione personale, della frequenza di attività fisica.

Dopo 14 anni, i risultati hanno mostrato che le persone divorziate avevano il 46% di probabilità in più di morire prematuramente, rispetto a quelle ancora sposate. Tra i partecipanti che avevano affrontato una separazione, le donne hanno riportato il livello di soddisfazione personale più basso.

È il gentil sesso ad abbattersi maggiormente a livello sentimentale. La donna è naturalmente portata a essere parte di un nucleo familiare, soprattutto in presenza di figli. Un cambiamento radicale dello stile di vita e la conseguente diminuzione di impegni familiari incidono notevolmente sul suo stile di vita. “Il controllo della salute da parte del partner gioca un ruolo cruciale” sottolinea Bourassa.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag