Pubblicato il

Password a rischio, i sette errori più comuni da evitare

password rischio
iStock

Sempre più persone cercano su Google la query “password rischio“, soprattutto dopo quanto successo agli account Yahoo qualche mese fa. Insomma, niente è al sicuro al 100%, soprattutto se la chiave di accesso è scontata. Come rimediare? Il primo passo è cambiare la password. Il secondo è cercare di non ripetere i sette errori più comuni di chi ne sceglie una per proteggere le sue informazioni.

“Password rischio”, cosa non fare

Il primo consiglio è quello di evitare di riutilizzare le stesse password per più siti e account. In media lo fa il 38%. Scelta comprensibile, ma sbagliata: pensate che dovete proteggere tanti dati sensibili. Compresi dati della vostra carta di credito.

Non modificare leggermente la stessa password

Cadiamo tutti nella trappola della modifica e pensiamo che siamo dei subdoli geni. In realtà non lo siamo. La modifica delle password è estremamente comune, e le chiavi ri-editate sono altamente prevedibili. Insomma, non basta aggiungere un numero alla nostra password per renderla sicura. Nemmeno cambiare una “o” in uno zero.

No alla pigrizia

In termini di “password rischio”, occhio alla pigrizia. Quando si sceglie semplicemente una combinazione di lettere e numeri che sono uno accanto all’altro sulla tastiera si va incontro al pericolo. La maggior parte degli hacker punta proprio su questo errore.

La data di nascita

Qui, va da sé, si va incontro a un autogol incredibile. Tanto vale non mettere nessuna password.

Non usare nomi di brand o di squadre

Certo, la password “Coca Cola” o quella della vostra squadra del cuore ve la ricorderete più facilmente di una sequenza di lettere e numeri casuale. Ma sarete altamente a rischio hackeraggio.

Cambia password dopo una violazione

La ricerca ha rilevato che oltre il 70% delle persone sta ancora riutilizzando una password che è stata divulgata un anno dopo la violazione. Se sei invitato a cambiare la tua password (per esempio da un social) o il tuo account viene violato, è necessario cambiare la password. Utilizzane una univoca per ogni account, assicurati di evitare frasi, slang, luoghi o nomi comuni.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag