Pubblicato il

Bambini puliti ma non troppo, i consigli degli esperti

Le brave mamme tengono ovviamente i propri bambini puliti, ma gli esperti mettono in guardia da un eccesso di igiene

bambini puliti
istockphoto.com

I BAMBINI PULITI SONO PIU’ SANI?

L’istinto di ogni bravo genitore è quello di tenere i propri bambini puliti, tuttavia non sempre questo atteggiamento fa bene. Lavare le mani ogni volta che il bimbo gattona, sterilizzare ogni giocattolo, sono atteggiamenti forse troppo esagerati. Secondo alcuni studiosi, infatti, l’eccesso di igiene potrebbe avere un effetto controproducente. Se i bambini non entrano in contatto con batteri e microbi, possono essere più deboli.

I MICROBI SONO IMPORTANTI

Il professor Mel Greaves, dell’Istituto di ricerca sul cancro di Londra, mette in guardia dall’eccesso di pulizia. Secondo lo studioso sarebbe un’infezione la causa del cancro nei bambini che hanno avuto una mancanza di contatto microbico entro il primo anno di vita. Avere fratelli o gruppi di gioco, garantisce una maggiore esposizione a una miriade di microbi. E ciò, secondo il professore, sembrava essere una protezione da malattie più serie. Molti genitori, invece, scelgono di tenere i propri figli a casa fino alla scuola materna. Proprio perché l’asilo nido è spesso una fonte di microbi e batteri che si scambiano i bambini.

TROPPA PULIZIA FA MALE

A sostegno della teoria del professor Mel Greaves ci sono anche le tesi di altri studiosi. I ricercatori ritengono che anche le malattie come il diabete di tipo 1 o le allergie si siano sviluppate per l’eccesso di pulizia. Non si tratta, tuttavia, solo di tenere i bambini puliti. Ovviamente i bimbi non devono essere sporchi. Si tratta piuttosto di un costante atteggiamento dei genitori alla protezione eccessiva da agenti microbici. Attenti agli insetti, non uscire se tira vento, non toccare le piante, non andare al nido, etc. Sono tutti comportamenti che inseriscono il bambino in una sorta di barriera protettiva. Tale barriera, però, non può durare per sempre. E il risultato negativo è che il bambino troppo protetto non ha sviluppato gli anticorpi necessari per la crescita.

BAMBINI PULITI MA NON TROPPO

Il sistema immunitario di un bambino si sviluppa grazie al contatto con alcuni microbi fin dalla prima infanzia. Ovviamente non si deve eccedere nelle situazioni a rischio e l’igiene resta molto importante. Così come l’allattamento al seno, da protrarre quanto più possibile, anche oltre il primo anno di vita. Un bambino sano, pulito e allattato al seno, potrà tranquillamente mettere in bocca un gioco caduto a terra. Senza necessità che venga continuamente sterilizzato. Bisogna però sempre lavarsi le mani dopo essere usciti o aver toccato animali domestici. Stessa cosa prima di mangiare o preparare il cibo. Come in tutte le cose, dunque, la giusta via da seguire è nel mezzo. Un comportamento equilibrato del genitore, né troppo protettivo, né scarsamente igienico, è l’ideale.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag