Pubblicato il

La dieta vegana aiuta il pianeta, afferma uno studio

L’impatto ambientale dei vegani è nettamente inferiore a quello dei carnivori, afferma una ricerca

dieta vegana
istockphotos

La dieta vegana, e con essa tutto lo stile di vita che si adotta nell’evitare di utilizzare derivati animali, potrebbe aiutare il pianeta. Se tutti mangiassimo vegano abbasseremmo il nostro impatto ambientale fino al 73%. Inoltre, i terreni necessari agli allevamenti (inclusi quelli coltivati a foraggi per animali) si ridurrebbero del 75%, restituendo al pianeta le sue foreste ed ecosistemi naturali. E’ quello che risulta da uno studio realizzato dall’Università di Oxford (fonte).

L’ecologia della dieta vegana

Lo studio, pubblicato su Science, analizza gli effetti dell’allevamento su 119 paesi, prendendo a campione 40.000 fattorie. La ricerca ha considerato 40 prodotti agricoli relativi alla produzione di cibo di origine animale, e raccolto informazioni sull’impatto ambientale di ogni singolo processo. Dalle emissioni di gas all’impiego di risorse idriche, fino all’inquinamento di aria e acqua che ne risulta.

Emerge che la produzione di carne, latte e derivati è responsabile del 60% delle emissioni agricole. Mentre i prodotti che se ne traggono coprono il fabbisogno proteico nel mondo solo al 37%. E corrispondono solamente al 18% delle calorie globali. Ovvero, produrre carne e derivati fa consumare più energie al pianeta di quante poi ne offra ai suoi abitanti.

Ne risulta che la dieta vegana potrebbe essere un unico, grande modo di ridurre l’impatto ambientale della produzione di cibo. Non solo perché la creazione di pascoli e prodotti agricoli per l’allevamento continua di anno in anno a ridurre gli ecosistemi naturali. Togliendo veri e propri polmoni verdi alla Terra. Ma anche perché l’inquinamento prodotto dall’industria della carne è incredibilmente alto, e soddisfa le esigenze di una parte troppo ridotta della popolazione mondiale. Secondo gli studiosi, seguire una dieta vegana può ridurre l’impatto ambientale di una persona più che guidare un’auto elettrica. Naturalmente anche coltivare e produrre cibo in maniera più sostenibile sarebbe una buona soluzione per smettere di inquinare. Ma in attesa che le grandi industrie compiano questo passo, ognuno può ridurre il proprio impatto mangiando consapevolmente.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag