Pubblicato il

La moda che nasce dal riciclo (della plastica)

Bottiglie riciclate che diventano fibre tessili per dar vita a collezioni moda e sportive

bottiglie riciclate per fibre tessili

Alcuni brand di moda, abbigliamento sportivo e accessori si stanno decisamente impegnando nel ridurre il loro impatto ambientale. Tante le soluzioni che si possono escogitare, tante le buone pratiche da adottare. Alcune davvero lodevoli, come quelle dei marchi che usano fibre provenienti da riciclo. Non di tessuti, ma di plastica, bottiglie di plastica. Sì, perché le bottiglie riciclate possono dar vita a filati glamour e tessuti tecnici. Se poi sono recuperate dall’oceano, ecosistema messo in serio pericolo dalla presenza di materiali plastici, il virtuosismo è all’apice.

Moda dalle bottiglie riciclate (e non solo)

Gant

Tra i marchi che vi vogliamo citare in questo contesto c’è Gant, che ha lanciato l’iniziativa Beacons Project. Sono nate quindi le nuove camicie in Tech Prep™ un tessuto contenente plastica recuperata nell’oceano. Bottiglie riciclate e materiali plastici di vario tipo vengono raccolti e trasformati in un filo di poliestere grazie a Seaqual™. Camicie elasticizzate, traspiranti e anti-umido. Anche i bottoni e il confezionamento sono realizzati con materiali riciclati. Per la donna, Gant propone la camicia popover modello Oxford, con mezza abbottonatura e manica svasata. Proposta in tre tinte classiche, veste comoda, confortevole e arricchita di dettagli che ne garantiscono il pregio, come il colletto button-down, la piega a cannoncino e il passante appendiabiti. Oppure la camicia in chambray, dalla linea pulita e anche in questo caso con colletto button-down, piega a cannoncino e passante appendiabiti. Per l’uomo, il marchio propone la camicia Oxford, un classico intramontabile che diventa ecosostenbile. E la classica camicia in chambray. Entrambe col passare del tempo vedranno il colore indaco mutare, caratteristica che conferisce al capo unicità.

Dal PET all’abbigliamento tecnico

Carvico

In occasione della 32° edizione della Maratona Dles Dolomites, Carvico ha realizzato un esclusivo gilet eco-sostenibile. In poliestere 100% riciclato, proveniente dalle bottiglie di plastica. Come fa notare il brand stesso, rispetto al poliestere vergine, quello riciclato ha anche il pregio di richiedere meno energia durante tutto il ciclo di produzione. “Crediamo nella sostenibilità – dichiara la Presidente Laura Colnaghi Calissoni. Motivati dalla nostra passione professionale e ispirati dalla forza della natura, in Carvico siamo costantemente alla ricerca di un equilibrio che si rifletta in tutto il nostro processo produttivo per dare vita a tecno-tessuti all’avanguardia realmente rispettosi dell’ambiente. ‘Nature’s Voice‘ è il nome che abbiamo dato a questo impegno nei confronti della natura”.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ModaTag