Pubblicato il

Foodie Destinations, quali sono le migliori città

Svelata la classifica delle destinazioni gastronomiche più ricercate: Roma sul podio

Roma, Foodie Destinations
©Carl Warner

Anche la generazione dei Millenials si lascia conquistare dalle Foodie Destinations, ovvero le destinazioni gastronomiche. Le mete di quei viaggi che girano introno al gusto le ha svelato Hotels. com con lo studio Tasty Travles. Che ha svelato come l’offerta gastronomica stia diventando sempre più il fattore di scelta della meta di viaggio. Oltre tre quarti dei viaggiatori Millenials, ovvero il 70%,  selezionano la loro meta di viaggio non sulla base di paesaggi, monumenti o attività da fare in loco. Bensì ispirati dai propri gusti in fatto di cibo. E’ proprio il cibo, infatti, che diventa il ricordo di viaggio più memorabile. Secondo la classifica di hotels.com le Foodie Destinations più ambite sono  Parigi (27%), Tokio (23%) e Roma (22%) con la loro cucina locale. Fattore che diventa determinante più delle belle spiagge, delle promozioni e dello shopping.

Perchè i Millenials amano le Foodie Destinations

Le generazioni più giovani sono ora ancora più focalizzate sui cibi che sperimenteranno in viaggio. E la visita a monumenti o ai luoghi di importanza storica, cosi come l’esplorazione di paesaggi e natura, passa in secondo piano. Il 76% dei Millennials ammette di preferire immortalare su Instagram le pietanze. Infatti i post con immagini in cui il cibo è protagonista sono in netta crescita. Le pietanze più social in viaggio risultano essere la pizza, dolci come donuts e freak-shake, hamburger e birra.

Lo studio “Tasty Travels” di Hotels.com® fa emergere anche quanto conti poco per i Millenials l’esperienza gastronomica a 5 stelle. Il 20% riferisce di preferire lo street food e il 19% lo preferisce a un ristorante stellato Michelin. Quando si è in viaggio c’è sempre qualcosa di nuovo per il palato da provare. Ecco, dunque, che non ci si deve sorprendere se le nuove generazioni di viaggiatori progettino la loro vacanza in base a ciò che potranno gustare, a come lo gusteranno, e a quanto sarà qualitativamente instagrammabile una volta in viaggio. Il cibo costituisce una delle esperienze di vita più piacevoli e ricercate, soprattutto per i Millennials.

Hotels.com ha voluto dedicare alle tre città top tra le Foodie Destinations un tributo particolarmente gustoso. Ingaggiando il food artist Carl Warner per rappresentarle. Il fotografo di Liverpool ha usato gli ingredienti o i cibi più iconici delle tre città. Ecco dunque i palazzi di Parigi di formaggio, il Pantheon di Roma fatto di pasta e il Monte Fuji, nei pressi di Tokio, fatto di alghe marine. Altre città particolarmente amante in ambito di cibo sono Londra, New York, Barcellona e Madrid.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag