Pubblicato il

Optional di serie, gli irrinunciabili e gli indesiderati

Per sicurezza o comfort nella nostra auto ci sono accessori irrinunciabili. Ma quali sono gli optional che gli italiani vorrebbero avere?

optional
iStock

I consumatori sono sempre più esigenti e selettivi, anche e soprattutto in tema di optional per l’auto. Se fino a pochi anni fa si parlava di vetri elettrici, servosterzo e ABS, oggi il paletto delle aspettative si è ulteriormente alzato. Gli accessori che sembravano dei veri extra sono diventati irrinunciabili e praticamente di serie. Alzi la mano chi, al giorno d’oggi, rinuncerebbe alla facilità di sterzare con maggiore facilità. E chi si priverebbe con tanta leggerezza di basilari dotazioni di sicurezza? Secondo una ricerca condotta da Facile.it – noto portale di comparazione prezzi – gli italiani hanno le idee ben chiare. Un campione di 1000 intervistati ha stabilito una volta per tutte qual è l’accessorio più amato e quello più odiato. Ma anche quello che vorrebbero avere.

Optional ormai irrinuncibili

Tra gli optional che non possono mancare nella nostra auto ci sono il condizionatore – indispensabile per il 57% del campione – e il servosterzo – fondamentale per il 47 %. Al terzo posto gli airbag, presenti ormai di serie su quasi tutte le vetture di nuova generazione e determinanti per il 43% degli italiani. A proposito di sicurezza, l’ABS, ovvero il sistema assistito di frenata, è considerato ormai un elemento imprescindibile per il 34 %. Ci sono poi anche gli optional che non piacciono troppo. Come il cambio automatico, tanto amato oltreoceano  ma ritenuto fastidioso dal 38 % degli intervistati. A sorpresa vengono ritenuti poco utili i comandi al volante (28,7%), il cruise control (26.65%) e il navigatore integrato (23 %). Quest’ultimo ormai destinato ad essere soppiantato dagli smartphone e dal sistema di mirroring.

Più significativa l’analisi dei dati sugli optional che vorremmo. Accessori già esistenti, a volte costosi, quasi sempre legati alla sicurezza. E che per molti dovrebbero entrare nel novero dei dispositivi obbligatori. In cima alla lista, sull’onda di una scia emotiva collegata ad eventi tragici, il sensore che azzera le conseguenze della sindrome del bambino dimenticato. Ovvero quel vuoto di memoria che si verifica quando si lascia un bambino nel seggiolino. Molto Apprezzato anche l’alcolock, il sistema che impedisce l’avvio del motore se il tasso alcolemico risulta troppo elevato. Ma anche il rilevatore automatico di stanchezza del conducente. Le case automobilistiche sapranno cogliere le esigenze del mercato?

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag