Pubblicato il

Ecco come far sembrare la propria casa più preziosa

E come non scivolare in errori che la fanno apparire poco vivibile

aumentare il valore di casa
istockphotos

Che siate in procinto di vendere casa e cercate un acquirente. Che la vogliate semplicemente rimodernare per il vostro piacere, comfort e godimento. Che in un futuro non troppo lontano l’idea sia quella di trasferirsi. Le ragioni per desiderare delle migliorie in casa sono diverse, e ci sono alcune ‘mosse’ che valgono davvero lo sforzo, perché aumentano istantaneamente il valore dell’immobile. O perlomeno ne aumentano la resa, facendo apparire la casa più accogliente, e piacevole da vivere. Al contrario, ci sono degli scivoloni imperdonabili che rendono l’abitazione trascurata dando l’impressione che sia poco vivibile. Ecco alcune ‘strategie’ per aumentare il valore della vostra casa.

Come aumentare il valore di casa

Per esempio, ogni sito immobiliare o esperto del settore vi dirà che le stanze su cui vale la pena puntare per aumentare il valore di una casa sono il bagno e la cucina. E’ utile concentrarsi nel migliorare questi due ambienti, molto più che la camera da letto, il giardino, o zone di servizio. Avere due bagni nel caso ci siano più stanze da letto è un valore aggiunto: pare che i possibili acquirenti si focalizzino poco sulla dimensione della camera (dove, tendenzialmente, si trascorrono solo le ore notturne), ma diano importanza alla comodità del bagno. Aggiungere tocchi high tech aiuta sia il comfort domestico che il potenziale desiderio di un acquirente. Così come gli espedienti eco-sostenibili. Ecco dunque che la domotica, anche quella più elementare, può dare un grande aiuto.

Ma anche senza puntare su lavori di restauro veri e propri, ci sono tanti piccoli (ma importanti) elementi da considerare. Per esempio la luminosità: dipingete le stanze di bianco, scegliete tessuti chiari, applicate numerosi punti luce per creare l’atmosfera giusta a seconda delle ore della giornata. Inoltre, ‘vestire’ un ambiente con tappeti lo fa apparire più accogliente, specialmente se il pavimento non è particolarmente bello. Stesso discorso vale per le tende.

Cosa non fare

Il discorso fatto inizialmente sull’avere due bagni vale solo se c’è sufficiente spazio. Un errore comune nei restauri delle case è infatti quello di gestire male la metratura. Creando tante stanze, ma piccolissime. O aprendo tutto, in piena foga da open space. Entrambe le soluzioni danneggiano il valore della casa: la prima crea un effetto angusto e poco arioso. La seconda, oltre ad essere sempre meno di moda, svela inconvenienti come la difficoltà di riscaldamento, la diffusione degli odori. Ottimo è invece unire la zona del salotto con la cucina, per ampliare l’ambiente principale della vita quotidiana. Altro errore, è quello di non prendersi cura dei dettagli: lampadine poco luminose, prese elettriche mezze staccate, ingiallite, muri sporchi. L’effetto immediato è quello della trasandatezza, che non aiuta certo ad impreziosire la casa.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag