Pubblicato il

Ficus Robusta, la pianta del mese di settembre

Il Ficus Robusta è una pianta molto elegante, simbolo di prosperità, speranza e abbondanza

ficus robusta
Ufficio Stampa Viridea

LA PIANTA DI FICUS ROBUSTA

La pianta di Ficus Robusta è stata eletta pianta del mese di settembre dagli esperti dei garden center Viridea. Si tratta di una pianta di facile coltivazione e dall’elevato valore estetico. Una pianta elegante, scultorea e poco ingombrante, di lunga durata. Appartiene alle Moracee, gruppo che comprende molte specie tropicali e anche il fico da frutto e il gelso. Ficus elastica robusta è il suo nome botanico. E’ noto anche come “albero della gomma” o “fico del caucciù”.

ORIGINE, SIGNIFICATO E CURIOSITA’ DELLA PIANTA

Nativo dell’Asia, cresce spontaneo in molte zone, dall’India alla Malesia e persino in Indonesia. Il nome fu scelto da Linneo, padre della botanica scientifica, per la similitudine dei frutti con quelli del fico (Ficus carica). Nel nostro Sud e soprattutto in Sicilia la specie Ficus macrophylla, simile a Ficus robusta, vive in forme arboree anche enormi. Ce ne è un’esemplare gigantesco in Piazza Marina a Palermo, alto ben 30 metri. Fin dall’antichità la pianta è simbolo di abbondanza, prosperità, speranza e salute di adulti e bambini.

LA BELLEZZA DEL FICUS ROBUSTA

La pianta di Ficus Robusta è disponibile nella forma classica con foglie grandi e lucide, di colore verde scuro. Esistono tuttavia anche varietà con variegature bianche, giallo oro e color crema, e altre con fogliame dotato di affascinanti sfumature rosa-viola. Si possono unire più ficus, anche di tipo diverso, nello stesso vaso solo se il contenitore è molto ampio e profondo. Circa le dimensioni, sono variabili da piccole a medie, con altezza in genere non superiore da 50-70 cm. Nel tempo la pianta si allunga anche oltre i 2 metri ed emette rami laterali, ma la crescita è lenta ed è possibile potare per conservare una silhouette poco ingombrante.

La sua silhouette ha un’eleganza particolare. Le grandi foglie lucide, verdi o variegate, decorano gli ambienti per lungo tempo: in condizioni perfette vive in casa e in ufficio anche più di 20 anni.

CURA DEL FICUS ROBUSTA

Questa pianta è poco esigente. Se trova le condizioni ambientali idonee in fatto di luce e di umidità è davvero a manutenzione minima. Come il Ficus benjamina, anche questo tipo di Ficus ha proprietà depurative. Assorbe sostanze inquinanti presenti nell’aria, rilasciate da detersivi, colle edilizie e dal traffico urbano, e le incamera nelle cellule, senza danno per la pianta e senza mai più rilasciarle.
La conservazione in condizioni perfette del bellissimo fogliame lucido e coriaceo comporta la regolare pulizia. La polvere ostruisce i pori e le macchie di calcare incrostate sulla superficie impediscono la corretta respirazione fogliare.

Come la maggior parte delle piante da interni,
il Ficus robusta dà il meglio in condizioni di elevata umidità. Si può appoggiare il vaso su un largo sottovaso con uno strato di biglie d’argilla immerse in un velo d’acqua da cambiare periodicamente.

I SUGGERIMENTI DEGLI ESPERTI

L’acqua del rubinetto va lasciata decantare almeno una notte nell’innaffiatoio
 prima di usarla per innaffiare
o vaporizzare il fogliame. Se possibile, raccogliere e utilizzare l’acqua piovana.
Ha bisogno di vivere in piena luce, ma non al sole. Tollera il caldo, ma non resiste al freddo: la temperatura minima consigliata è 14-16 °C. La pianta non va esposta a correnti d’aria fredda e non va messa vicino a fonti di calore. In estate vive bene all’aperto in ombra totale, riparato dal vento.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag