Pubblicato il

Schisandra, le super-bacche tonificanti

Note nella medicina tradizionale cinese, le bacche rosse sono oggetto di diversi studi

schisandra
istockphotos

In tempi recenti si sono diffuse ampiamente anche alle nostre latitudini, ma le bacche di schisandra non sono ancora note ai più. Si tratta invece di una pianta conosciutissima nella medicina tradizionale cinese, che la impiega da secoli perle sue proprietà tonificanti, che migliorano le performance mentali e fisiche. Ufficialmente entrate nella rosa dei ‘supercibi’ più amati, le bacche di schisandra si trovano in erboristeria. Si possono acquistare essiccate, sotto forma di infusi o capsule, estratti liquidi e succhi. Conosciamole da vicino.

I benefici delle bacche di schisandra

La Schisandra chinensis è un arbusto originario della Cina settentrionale e della Russia. In cinese le sue bacche rosse sono note come wu wei zin, o ‘frutto dai 5 sapori’ perché in effetti al palato si percepiscono come dolci, aspre, amarognole, pungenti e persino un po’ salate. I loro benefici sono principalmente riconducibili alla presenza di sostanze dette lignani, oltre che diversi principi attivi dei loro oli essenziali (contenuti sia nel frutto che nei semi), molte vitamine (A, C, E), e svariati antiossidanti. Studi clinici hanno identificato diversi benefici nelle bacche di schisandra.

Innanzitutto, la schisandra è nota da secoli per gli effetti adattogeni, ovvero per la capacità di migliorare le prestazioni in caso di sforzo, sia fisico che mentale. Naturale anti stress, aiuta la concentrazione, migliora i tempi di reazione, aumenta le capacità di compiere sforzi. Ha inoltre ottimi effetti sulla salute del fegato, e sulla regolazione del metabolismo. È un naturale antinfiammatorio, in particolare consigliata per accelerare la guarigione di infezioni cutanee. Ancora, sono stati evidenziati effetti antiossidanti. Le bacche di schisandra sono preziose per la protezione delle cellule contro i radicali liberi. Sono inoltre protettive dell’apparato cardiovascolare, e in generale alleate contro la degenerazione cellulare. Ottime antiaging, sembra abbiamo anche effetti neuroprotettivi. Insomma, il clamore da ‘supercibo’ sembra essere giustificato in questo caso.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Beauty, FoodTag