Pubblicato il

Protezione solare, non solo d’estate

Classici ‘scivoloni’ che mettono a rischio la salute della pelle

errori solari
istockphotos

Sappiamo bene che i raggi del sole possono essere dannosi per la pelle. Le scottature da raggi UV aumentano terribilmente la possibilità di sviluppare melanomi. Inoltre ‘scatenano’ i radicali liberi, che non aiutano certo la pelle a mantenersi giovane, elastica, sana. Ma anche se oramai abbiamo imparato a memoria le regole della protezione solare, continuiamo, molto probabilmente, a commettere degli errori che mettono comunque a rischio la salute della pelle. Secondo la fondatrice di Melanoma UK Gillian Nuttall, fondazione che si occupa di assistere le persone colpite da questo tipo di tumore della pelle, tutti commettiamo degli ‘errori solari’ comuni. Eccoli (fonte).

‘Errori solari’ che non dovremmo commettere

Esporsi al sole senza crema. Sembra una stupidaggine, ma pensateci: quante volte applichiamo la protezione solare solo in spiaggia, o in piscina, mentre nel frattempo abbiamo attraversato la città, fatto la fila per il lettino, atteso di allestire tutto sotto l’ombrellone, magari fermandoci a comprare dei panini per pranzo? In tutto questo tempo siamo stati sotto il solleone senza protezione. E se sommate tutti i minuti, potrebbero risultare fino a 2 ore. Secondo Gillian, quando la pelle sta cominciando ad irritarsi, è già troppo tardi: il danno è stato fatto. La protezione va rigorosamente applicata 20 minuti prima di mettersi al sole.

Usare un fattore troppo basso. La convinzione che con una crema protezione 50 o 30 non ci si abbronzi è sbagliatissima. Occorre usare un prodotto con fattore protettivo alto, senza indugi. E non solo se si ha la pelle chiara.

Dimenticare alcuni punti. Le orecchie, le piante dei piedi, l’incavo di braccia e ginocchia, il collo. Ci sono dei punti che comunemente dimentichiamo di proteggere. Tra gli errori solari è il più classico, ma è pericoloso: secondo l’esperta, il melanoma alle orecchie è assolutamente comune.

Usare la crema solo d’estate. Anche negli altri mesi dell’anno il sole può far male. Ovvio che a dicembre è molto debole, ma una leggera protezione non va mai male, specialmente dopo una certa età quando le difese naturali diminuiscono, e quando si è molto piccoli. Mettere la crema tutto l’anno sarebbe l’ideale.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag