Pubblicato il

Fao Schwarz, riapre la famosa ‘boutique del giocattolo’

New York da favola con la riapertura, a novembre, del più famoso negozio di giocattoli del mondo sito in quel di Rockefeller Plaza

Fao Schwarz
Courtesy of©instagram.com/faoschwarz

Lei, New York, è una città che di dormire non ne vuole proprio sapere. Tutti la sognano, tutti la amano, a prescindere dall’età. Il motivo? Ha tanto da offrire: dalla musica all’arte, dalla moda ai giocattoli. A tale proposito interessante la notizia diffusa dal Wall Street Journal: a quanto pare il prossimo novembre, dopo una pausa di circa tre anni, riaprirà il mitico Fao Schwarz.

Proprio così, il più antico negozio di giocattoli degli States tornerà a far brillare Manhattan. La nuova sede si trova in quel di Rockefeller Plaza. Il punto vendita si è spostato di soli cinque isolati rispetto la sede precedente che lo vedeva nel cuore della Fifth Avenue. Il motivo? Lo spazio occupato risultava essere eccessivamente costoso.

Fao Schwarz riapre in Rockefeller Plaza

Fao Schwarz dall’apertura, avvenuta nel 1862, è sempre stato un punto di riferimento per tutti, cittadini e turisti compresi. Durante i suoi centocinquant’anni di attività ha sicuramente regalato indimenticabili sorrisi e grandi emozioni a tutti i suoi clienti.

Al suo interno, in una superficie di circa 19 mila metri quadrati, tutti potranno catapultarsi in una sorta di ‘Paese dei balocchi’. E’ molto più di un semplice indirizzo in cui fare shopping: come riporta il Business Insider rappresenta un vero e proprio luogo esperienziale, una sorta di parco di divertimenti dove tutti, grandi e piccini, sono invitati a vivere intensi momenti all’insegna della spensieratezza. D’altronde lo slogan parla chiaro: “Return to Wonder”.

Un paradiso di 19 mila metri quadrati

A quanto pare il suo futuro è decisamente roseo visto che l’apertura del negozio in Rockefeller Plaza potrebbe essere solo la prima di una lunga serie di nuove aperture che, secondo il Wall Street Journal, dovrebbero interessare l’aeroporto LaGuardia e addirittura, allargando gli orizzonti, anche la Cina.

Da non dimenticare che la proprietà, nel 2016, ha venduto il marchio precedentemente appartenuto a Toys R Us alla ThreeSixty Group. Non c’è che dire, sarà decisamente un bel regalo, da fare e da farsi, in vista delle festività natalizie.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag