Pubblicato il

Cosa mangiare e bere prima e dopo l’attività fisica

Proteine o carboidrati? Seguire una dieta equilibrata quando si pratica esercizio fisico è importante. I consigli del nutrizionista Rhiannon Lambert

dieta dello sportivo
Courtesy of©Yuri_Arcurs/iStock

Ci siamo. Eccoci a settembre e, insieme all’autunno, arrivano anche i fatidici ‘buoni propositi’. In cima alla lista dei must-do figura il ‘ritornare in palestra’. Rimettersi in forma, dopo un’estate di bagordi, è un dovere per molti, ma anche un piacere. Al fine di mantenersi in salute è bene però abbinare alla pratica fisica una giusta alimentazione, ciò significa fornire al corpo tutti i nutrienti di cui necessita. Cosa prevede dunque la dieta dello sportivo?

Al fine di individuare quelli che sono i cibi e le bevande da consumare prima e dopo l’allenamento, vale la pena seguire i consigli impartiti ai lettori di Femail dal nutrizionista Rhiannon Lambert. A suo avviso i pasti pre-allenamento dovrebbero essere consumati tra le due e le tre ore, e fino a 30 minuti, prima dell’inizio dell’attività fisica. Sarebbe però opportuno scegliere cibi facilmente digeribili.

Dieta dello sportivo: cosa mangiare prima e dopo l’allenamento

I carboidrati aiutano a massimizzare le riserve di glicogeno, utili per l’esercizio ad alta intensità, mentre i grassi aiutano a nutrire il corpo durante allenamenti di lunga durata e meno intensi. Le proteine possono anche essere incluse in quanto migliorano la sintesi proteica muscolare e favoriscono il recupero post-allenamento.

Veniamo al dunque: sì a uova abbinate a pane tostato e avocado 2-3 ore prima di iniziare ad allenarsi. Se il tempo è tiranno e si ha meno di un’ora, meglio optare per dello yogurt greco con frutta. A fine attività, il corpo ha bisogno di ricostruire le riserve di glicogeno e riparare le fibre muscolari lesionate. Proprio così: quando ci si allena i muscoli consumano le riserve di glicogeno come carburante: i carboidrati, soprattutto se si partecipa a sport di resistenza, sono dei validi alleati.

Proteine, una valido aiuto per la riparazione del tessuto muscolare

Non sono da meno le proteine. Se assunte dopo un allenamento forniscono al corpo gli aminoacidi necessari per riparare e costruire un nuovo tessuto muscolare. L’esperto suggerisce di consumare il pasto principale, se possibile, entro un’ora dall’allenamento, soprattutto se intenso. Meglio evitare le barrette proteiche: hanno troppi zuccheri.

Bere per rimanere idratati

Mangiare in maniera sana ed equilibrata è importante ma anche bere e rimanere idratati è determinante. È stato infatti dimostrato che una buona idratazione è in grado di sostenere e persino migliorare le prestazioni fisiche. Le bevande sportive contengono spesso zuccheri aggiunti e dolcificanti artificiali, meglio dunque il fai da te. Ergo, per reidratarsi in maniera corretta, basta aggiungere un pizzico di sale all’acqua.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Beauty, Tempo liberoTag