Pubblicato il

Sesso, se ne fa meno di quanto si pensi

Quanto sesso fanno i giovani? Quanti partner ha una donna in media nella vita? Ogni vostra supposizione è sbagliata

false percezioni
istockphotos

Dopo anni di ricerca, Ipsos sta per pubblicare un libro sulle numerose false percezioni che abbiamo del mondo e degli altri. Praticamente tutto quello che supponiamo è sbagliato, o almeno in buona parte. In questa grande torta di errate percezioni si taglia una notevole fetta l’argomento sesso. Una parte degli studi compiuti hanno infatti incluso una serie di questioni sulla sessualità di uomini, donne e giovani. Ovvero, quanto lo si fa? Con quanti partner? Ebbene, le risposte sono piuttosto errate, e in particolar modo lo sono quando riguardano le donne (fonte).

False percezioni legate all’eros

E’ stato chiesto per esempio quante volte si pensa che i giovani tra i 18 e i 29 anni abbiano rapporti. Di media, la risposta è stata che gli uomini fanno sesso 14 volte al mese. La realtà (media tratta da studi sulla sessualità) è invece di 5 volte al mese. Ovvero, circa 50 volte in un anno reali rispetto alle 180 ipotizzate. Ma è sulle donne che le false percezioni trovano una disturbante impennata: di media si pensa che una ragazza giovane abbia rapporti 22 o 23 volte al mese, ovvero quasi una volta al giorno! La verità? 5 volte, come gli uomini.

Passiamo quindi alle supposizioni legate al numero di partner. Quanti partner hanno avuto gli uomini nel corso della loro vita, mediamente, giunti ai 45-54 anni? La percezione non è troppo errata in questo caso: tra i 17 e i 19, dato reale e dato supposto dai soggetti intervistati. Ma quanti partner si suppone abbia avuto una donna nel corso della sua vita? Gli uomini pensano che le loro connazionali abbiano circa 27 partner sessuali in una vita. Le donne pensano a circa 13. Che è comunque un dato alto, perché in realtà ci aggiriamo su numeri molto più bassi. Dagli 8 ai 12, per la precisione.

Sono numerose le conclusioni che si possono trarre. La prima, lampante, è l’errata percezione della sessualità delle donne. Che, naturalmente, si collega ad un’immagine iper-sessualizzata del genere femminile. La seconda, è che ci si basa più sugli argomenti ‘da bar’ che sulla vita reale per fare supposizioni in materia di eros. Ciò che crediamo essere la ‘normalità’ è, mediamente, una costruzione della nostra testa: quello che pensiamo degli altri è, molto probabilmente, sbagliato. O perlomeno assolutamente fuorviante.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag