Pubblicato il

Come riconoscere una crisi di mezza età in corso

A sorpresa, non c’entra l’acquisto di una macchina sportiva nuova

Crisi di mezza età
iStock

Come riconoscere una crisi di mezza età in corso? Come capire se si sta vivendo in prima persona, oppure stando accanto a un altro soggetto, una messa in discussione radicale della propria esistenza? I segnali secondo un articolo del Daily Mail online, esistono e sono visibili.

LEGGI ANCHE: ETA’ DI MEZZO, QUANDO A METTERE IN CRISI SONO I SOCIAL

Essi riguardano aspetti insospettabili come l’alimentazione e l’attività fisica. Secondo il celebre tabloid, decidere di diventare vegani o di correre una maratona, sarebbero segnali di una crisi in corso.

Crisi di mezza età: i segnali

Il giornale ha analizzato i risultati di uno studio condotto su 3,000 adulti e realizzato dalla Bupa Health Clinics. Secondo lo studio una crisi è più possibile intorno ai 40 e i 50 anni.

Sempre secondo la ricerca, una crisi di mezza età può avere alcuni segnali decisi e marcati nel cambiamento delle abitudini di vita. Per gli uomini per esempio, diventare vegani potrebbe essere un segnale di cambiamento profondo nel 24%. Anche l’iscrizione e a una maratona o a un grande evento sportivo può essere un segno di una crisi in atto nel 31%. dei casi.

Ancora, decidere di non bere più alcol.

Insomma niente acquisto di macchine sportive che compaiono improvvisamente nel garage, ma cambiamenti più orientati verso lo stile di vita.

La crisi di mezz’età riguarda anche le donne; solo che in questo caso è ipotizzabile che il cambiamento arrivi prima, intorno ai 30 anni. Dopo le notizie più drammatiche, arrivano anche i consigli.

Crisi di mezza età: come uscirne

Secondo il Dottor Meg Arroll, psicologo di Healthspan: ‘Bisogna essere realistici’. Lo specialista consiglia infatti di non valutare la vita degli altri in continuazione e secondo un confronto ininterrotto verso il ribasso. Quando valutiamo la vita di qualcun altro tramite i social, spesso consideriamo un’immagine di facciata, non veritiera e sempre orientata a dare il messaggio migliore’. Per lo specialista questo non è il modo per essere realistici. Le vite degli altri hanno imperfezioni come le nostre. Solo che invece di fare continui e non salutari confronti, è opportuno misurarsi solo con la propria felicità e combattere per ottenerla.

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag