Pubblicato il

X Factor 2018, seconda puntata. I simpatici e gli antipatici

Le travolgenti prime simpatie e le immediate antipatie nei confronti di concorrenti e giudici

X Factor 2018
X Factor 2018/Facebook/Fremantle/Sky Uno

X Factor 2018, la seconda puntata della audizioni scivola via facilmente con una giuria che anche dopo solo due puntate sembra rodata e sicura sui propri equilibri.

Peccato che sia un’illusione televisiva e che presto l’unità del gruppo sarà rovinata dall’arrivo di un nuovo giudice a sostituire la Argento.

Tuttavia, seppur nel paradosso, è possibile fare qualche valutazione sulla seconda puntata dello show. Quali le novità della puntata? Quali i personaggi simpatici? Quali gli antipatici?

LEGGI ANCHE: TELECOMANDO UNIVERSALE, 10 MIGLIORI MODELLI SU AMAZON

X Factor 2018: i simpatici e gli antipatici

Lodo Guenzi da Bologna con furore. Giudice ospite è Lodo Guenzi, il frontman dello Stato Sociale, band che ha trionfato a Sanremo lo scorso anno con un mix di liriche irriverenti e musiche orecchiabili. Il cantante si siede a proprio agio al banco dei giudici. La sedia non sembra scottare affatto tanto che il cantautore si lancia subito in giudizi articolati e ironici. Com’è tipico del suo stile estroso. Che si tratti di una sorta di prova non dichiarata per averlo presto nella giuria e in maniera ufficiale? Chissà. Intanto è simpaticissimo.

Le velleità dei più giovani concorrenti. Abbiamo visto trionfare Camilla Mussi con una versione originale de La sera dei miracoli di Lucio Dalla e altrettanto nettamente abbiamo visto naufragare un giovane raccomandato come Davide Celiento. Il giovane adulto si è presentato dicendo che Laura Pausini lo aveva consigliato sulla sua candidatura nella versione italiana del talent. Il concorrente era stato infatti bocciato nell’edizione spagnola da tutti i giudici tranne dalle stessa Pausini. Purtroppo il biglietto da visita prestigioso non è bastato. Celiento non ha convinto i giudici, anzi quasi la presentazione velleitaria ha creato aspettative esagerata. Ci dispiace Davide, ma in un grande show conta la sostanza non le qualifiche più superficiali. Antipatico.

Arrivederci quindi alla prossima puntata per capire i personaggi che più ispirano simpatia e divertimento.

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag