Pubblicato il

Il rock e la musica si incontrano a Prato

LIVE!, una mostra dedicata alle numerose intersezioni tra arte e musica, attraverso indimenticabili copertine e disegni che hanno segnato la loro epoca

Iain Forsyth & Jane Pollard

Come riuscire a separare il primo album dei Velvet Undergorund dalla copertina di Andy Warhol, e cosa sarebbero stati i Sex Pistols senza l’apporto artistico – e folle – di Vivienne Westwood, e poi, ancora, cosa sarebbero i Gorillaz senza i disegni di Jamie Hewlett? Tutto ciò avvalora la tesi che il mondo della musica si è sempre nutrito di quello dell’arte e viceversa, essendo, semplicemente, due facce della stessa medaglia.

La mostra LIVE! L’arte incontra il rock, è costruita proprio su queste basi ed avvalora, tramite la presentazione di dipinti, sculture, video e film – solo per citare solo qualche arte espressiva presenta all’interno della mostra – la proficua connessione tra i due mondi. In particolare gli anni Settanta e Ottanta rappresentano il livello più alto mai raggiunto, ma, in generale, gli ultimi quarant’anni sono presenti nel percorso espositivo, illustrando un panorama ampio e stimolante.

La mostra, curata da Luca Beatrice e Marco Bazzini, che si terrà presso il Centro Pecci di Prato, è realizzata grazie al contributo di Ceres, Fender, M. Casale Bauer e con la partnership di MTV Classic (canale 705 di SKY). La mostra non è sviluppata dal punto di vista storico, l’intento non è affatto quello di ripercorrere la storia del rock e di fissarne un punto di inizio, ma quello di evidenziare la connessione tra la musica popolare, che coinvolge le masse e l’arte d’élite. Una connessione che non poteva avere vita prima dei rivoluzionari anni Settanta, anni in cui fare musica vuol dire anche fare arte, anni in cui gli artisti creano insieme e pongono basi che daranni i loro frutti nel corso del tempo.

L’esposizione non è rivolta solo agli amanti del rock, ma a chi sa guardare oltre i confini espressivi, appassionandosi al mondo dell’arte e, in generale, a come la cultura sia capace di incidere sul mondo. 

Dal 22 maggio al 7 agosto 2011
Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci
Viale della Repubblica, 277
Prato

Tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 16.00 alle 23.00

Ingresso gratuito

Per ulteriori informazioni:
www.centropecci.it

Didascalia:
IAIN FORSYTH & JANE POLLARD
A Rock’N’Roll Suicide, 1998
Live performance
Photo: David Cowlard
courtesy Kate MacGarry, London

Vai alla rubrica Arte di Stile.it

Articoli correlati