Pubblicato il

L’arte di Virginia von zu Furstenberg

Virginia von zu Furstenberg presenta, in occasione di Milano Moda Donna, una collezione in nero totale per esaltare il valore dei tagli e dei volumi. Abiti dall’anima profondamente elegante e artistica


 A cura di Ilaria Oriente

Una collezione per donne eleganti naturalmente, altrimenti non riuscirebbero ad indossarla, una collezione che ha a che fare con larte, è unespressione artistica, potrebbe essere un quadro, non è un cliché, non è anticonformismo, è classe Così definisce la propria collezione la giovane stilista Virginia von zu Furstenberg,figlia diSebastian von zu Furstenberg e di Elisabetta von zu Furstenberg Guarnati e nipote di Clara Agnelli,noi non possiamo che essere daccordo con lei. I suoi abiti hanno una trama, una storia da raccontare, unanima forte e profondamente elegante.  So che in questo modo taglio fuori una parte delle donne continua la stilista –  manon si può avere unidentità piacendo a tutti. Leleganza è forza.  La giornalista Giovanna Nuvoletti definisce i suoi abiti concettuali, drammatici, estremi, dalla doppia anima e doppia è la sua fonte di ispirazione: da una parte la sua bisnonna Virginia Bourbon del Monte Agnelli, donna coraggiosa e moderna dalla quale ha ereditato leleganza di pensiero, di movimenti, di contenuti. Dallaltra parte, in modo totalmente diverso, da Amy Winehouse che Virginia definisce donna creativa, coraggiosa perché ha mostrato ciò che era realmente e comunque una donna elegante.  La stilista presenterà la sua collezione, in occasione di Milano Moda Donna, venerdì 23 settembre alle 18 alla Posteria di via Sacchi a Milano. In scena la versione nera dei suoi abiti perché voglio che il pubblico si concentri sul messaggio dellabito, sui tagli, i volumi, non voglio che vengano distratti dai colori. Una collezione in cachemire e seta, portabili in qualunque stagione.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ModaTag

Articoli correlati