Pubblicato il

Fotografia del ‘900. Non solo uomini

Al Centre Pompidou di Parigi la mostra “Voici Paris: Modernités Photographiques 1920-1950” celebra le grandi fotografe del 900

Self-Portrait with Ikarette Germaine Krull, 1925

Non solo i ritratti di Man Ray, le
scene parigine di Robert Doisneau, la vita quotidiana di Henri
Cartier-Bresson
, non solo uomini, ma anche donne, molte e brave,
spesso dimenticate. Perché quando si parla di fotografia dei primi
decenni del Novecento il pensiero è rivolto ai grandi maestri del
tempo, grandi uomini e personalità, siciuramente, ma è giusto dare
spazio anche alla fotografia sempre di un certo livello ma fatta da donne. A
dare il giusto peso alle fotografe degli anni Venti e Cinquanta, ci
pensa il Centre Pompidou di Parigi, con la mostra dal titolo “Voici
Paris: Modernités Photographiques 1920-1950
”. Si potranno
ammirare le opere di Germaine Krull, Dora Maar, Gertrude Fehr,
Florence Henri, Nora Dumas, Germaine Dulac, Yvonne Chevalier, Claude
Cahun
e Marianne Breslauer, donne che hanno fatto della fotografia la
loro ragione di vita. Scatti intimi, nudi e ritratti, che mostrano la
vera essenza femminile proprio perché dietro l’obiewttivo c’è lo
sguardo attento di una donna

Articoli correlati