Pubblicato il

Canederli allo Speck, piccole golosità d’autunno

Un ricetta della gastronomia tirolese capace di soddisfare ogni tipo di palato. In autunno, quando il termometro comincia a scendere, scaldarsi con un piatto nutriente diventa quasi un obbligo.

canederli, speck, pane, uova, ricette
MarcoSimonini CuboImages

I canederli, o Knödel detto alla Trentina, sono un piatto tipico della cucina Tirolese, in particolar modo delle città di Trento e Bolzano. Bisogna sottolineare, però, che accanto a tanta bontà, sono un piatto molto calorico e nutriente adatto soprattutto al periodo autunnale ed invernale.

Non sono altro che palline di pane farcite con speck o formaggio cotte nel brodo di carne, nonché una ricetta antichissima di derivazione contadina. Un tempo, infatti, questo piatto veniva preparato utilizzando gli avanzi di pane diventato raffermo, insieme ai prodotti che l’allevamento offriva: speck e formaggio.

Per 4 persone (ca. 8 canederli)
150 g di pane raffermo o di pane per canederli
40 g di cipolle
30g di burro
80 g di speck tagliato a dadini
2 uova
2 Cucchiai di farina
100 ml di latte
1 Cucchiaio di prezzemolo o d’erba cipollina tagliata finemente
Sale

Preparazione:
Tagliare il pane a dadini. Prendere la cipolla, tagliare anch’essa a dadini e farla rosolare nel burro. Dopo di che bisognerà unirla al pane a formare un composto omogeneo. Mescolare, poi, al composto suddetto farina e speck. In una terrina a parte, mescolare le uova, il latte, il prezzemolo ed il sale. In fine, sarà sufficiente unire quanto detto in un unico impasto omogeneo.

Far risposare il composto ottenuto per ca.15 minuti. Con l’impasto realizzato bisognerà poi creare delle palline dalla consistenza compatta, e farle cuocere in acqua salata lasciando il coperchio leggermente spostato. Servire i canederli in un buon brodo di carne e cospargere con un pizzico di erba cipollina. Tempo di cottura: 20 minuti

Qualche piccolo consiglio:
Conviene preparare un canederlo di prova e verificare che non si sfaldi durante la cottura. Utilizzare sempre il pane secco in modo tale che si leghi meglio con gli altri ingredienti. Dare la forma ai canederli utilizzando un cucchiaio o un piccolo ramaiolo: in questo modo la superficie risulterà più liscia ed i canederli saranno più compatti. Vino: Lagrein Rosé

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag