Pubblicato il

Mi tradisci? E io ti metto in un romanzo

Il revenge book Momento di una coppia domina la classifica francese e avrebbe come protagonista un ex-ministro del governo d’oltralpe

Donna legge libro
 thinkstock

La vendetta è un piatto da consumare freddo oppure su carta. In Francia domina la moda di rispondere alle ferite di un tradimento, l’ultimo caso ha interessato l’ex moglie di Hollande Valérie Treirweiler, con un romanzo che tra pseudonimi, camuffamenti, racconta la verità dei fatti e attribuisce colpe all’imbroglione di turno. Senza però fare nomi. Non fa differenza in questo caso, Momento di una coppia, della giornalista Nelly Allard, in cima alla vetta delle classifiche dei libri più venduti e in uscita in Italia a fine settembre.

La storia sembra quella banale di un triangolo, dove la moglie tradita si trova a fare i conti con la crudezza della realtà e un’amante piuttosto aggressiva che continua a tormentare il marito. Lo scandalo vero però risiederebbe nei rumors che attribuiscono al ruolo dell’amante perseguitante, Victoire, un alter ego in carne ed ossa; Aurélie Filippetti, l’ex ministra della Cultura all’Eliseo.

Ma il libro racconta aldilà del gossip vero o presunto, due ideali di donna differenti che si fronteggiano e rispondono a diverse declinazioni dell’essere donna oggi e di alcune degenerazioni frutto dello stereotipo tra i generi. In particolare, il personaggio di Victoire utilizza i preconcetti che gravano sulla donna, ovvero che quest’ultima sia sempre oggetto fragile e spesso vittima di sessimo o molestie, per fare del male all’ex amante. “La donna – racconta l’autrice a Io Donna – ora sa quello che vuole, è economicamente indipendente. Soprattutto: è sostenuta dalla società al di là di ogni ragionevole dubbio. Quando, nel libro, Victoire denuncia per molestie Olivier, il giudice dà ragione a lei prima di verificare i fatti. La donna è una vittima a priori, ma non è sempre così”. Un triangolo amoroso che non si ferma solo alla geometria dei rapporti ma invita istituzioni e società civile ad andare oltre le apparenze per riuscire a regolare le relazioni affettive in maniera più eguale. 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag