Pubblicato il

Virna Lisi: una vita di successi

Una carriera da 6 Nastri d’argento e 2 David di Donatello, con tanto successo anche a Hollywood.

Virna Lisi
Virna Lisi in Les poupées / Le Coup de téléphone directed by Dino Risi, 1964
L’Italia perde una delle più grandi attrici del cinema italiano. Di ieri, di oggi, di sempre. A 78 anni si è spenta l’attrice Virna Lisi. Una carriera da 6 Nastri d’argento e 2 David di Donatello, con tanto successo anche a Hollywood. L’attrice aveva scelto di isolarsi in seguito alla morte del marito Franco Pesci, morto nel settembre del 2013, dopo 53 anni di matrimonio. 
Il nome di nascita di Virna Pieralisi, avrebbe dovuto essere Siria, ma all’anagrafe lo rifiutarono, poiché la Siria non era un paese alleato dell’Italia. Nasce ad Ancona ma vive per molto tempo a Jesi, prima di trasferirsi a Roma con la sua famiglia. Il suo debutto cinematografico risale alla prima metà degli anni cinquanta recita con dei ruoli di rilievo in film diretti da registi come Carlo Borghesio, Giorgio Pastina e Luigi Capuano. Il primo ciak in “…e Napoli canta!”, con la regia di Armando Grottini, era il 1953.
Il 25 aprile del 1960 Virna Lisi sposa l’architetto romano Franco Pesci (allora presidente dell’A.S. Roma) da cui ha avuto un figlio, Corrado, nato nel luglio del 1962 (che l’ha resa nonna di tre nipoti: Franco, nato nel 1993 ed i gemelli Federico e Riccardo, nati nel 2002). Poi arrivò, in una carriera sempre più promettente, anche il suo primo film hollywoodiano: la commedia Come uccidere vostra moglie del 1965, interpretato assieme a Jack Lemmon e Terry-Thomas per la regia di Richard Quine.
Ma riassumere tutta la carriera non sarebbe possibile: ha partecipato a circa 78 film e 39 produzioni televisive, ma non mi sorprenderei se fossero di più. Ha vinto il David di Donatello come migliore attrice protagonista per La Cicala, 1980, come non protagonista in Sapore di mare nel 1983, e due David alla carriera nel 1996 e nel 2009. Ma anche sei Nastri d’Argento, per i seguenti film: Al di là del bene e del male, Sapore di mare, Buon Natale… buon anno, La Regina Margot, Va’ dove ti porta il cuore, Il più bel giorno della mia vita. Una vittoria al Festival di Cannes sempre per “La Regina Margot”. 
L’ultimo film in cui ha preso parte è stato Latin Lover, regia di Cristina Comencini, attualmente in fase di produzione, la cui data d’uscita è prevista per marzo 2015. Nella speranza che possa essere l’ultimo degno saluto di una delle più grandi attrici del cinema italiano: bella, carismatica e brava come poche altre al mondo. Addio Virna.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag