Pubblicato il

Sushi vegan per una cena giapponese cruelty free

Idee per sostituire il pesce alla preparazione di hosomaki, nigiri e temaki. Per una cena vegan in stile Japan

Sushi vegetariano
istockphotos

La tradizione del sushi si basa principalmente sull’accostamento di riso e pesce, ma se siete vegani, vegetariani o semplicemente curiosi di provare qualcosa di diverso potete provare a sbizzarrirvi con la preparazione di maki e nigiri a base vegetale, per una particolarissima cena cruelty free in odore di Giappone che strizza l’occhio alla cucina fusion. Potete innanzitutto cominciare con la facilissima preparazione della zuppa di miso, di cui trovate la ricetta qui. E poi procedere con la preparazione deliziosi bocconi di riso sbizzarrendovi con i sapori che ben si accostano a riso e alghe. Trovate qui il procedimento per realizzare hosomaki e nigiri.

Leggi anche: Frushi, la frutta in stile sushi

Gli hosomaki sono semplici da preparare e per una variante vegan potete provare ad inserire al loro interno un misto croccante di carota e cetriolo tagliati a listarelle sottili e lasciati insaporire una mezz’oretta in una marinatura di olio, sale e una goccia di aceto di mele. Per una preparazione cotta potete provare invece a tagliare una zucchina a bastoncini di circa mezzo centimetro di spessore, e passarle in padella a fiamma alta con un cucchiaino di salsa di soya: si dovrà scottare senza perdere la croccantezza. Una chicca? Create una pastella di acqua e farina, usatela per friggere i bastoncini di zucchina in tempura e usatela come ripieno per il maki. Altro ortaggio che ben si addice è la rapa bianca, anch’essa tagliata a bastoncino e marinata in aceto e zucchero per qualche minuto.

Leggi anche: Ricettario zen, la cucina buddista

Per quanto riguarda i nigiri invece, vi proponiamo tre opzioni: tofu, avocado, melanzana. Per il primo, acquistate del tofu al naturale, tagliatelo a fette sottili e mettetelo a marinare in olio di sesamo e salsa di soya. Scaldate una padella antiaderente e piastrate per un minuto per lato la fetta di tofu, adagiandola poi sul riso come si fa con il pesce, spolverando infine con dei semi di sesamo tostati. Per l’avocado invece, vi consigliamo di acquistare o preparare una leggera maionese vegan (latte di soya non dolcificato, olio di semi, sale e limone, da far ‘montare’ con il frullatore a immersione versando l’olio a filo). Appoggiate una fettina di avocado sul riso e completate con un fiocchetto di maionese – per fare un lavoro ordinato usate un sac à poche con foro piccolissimo. Se siete abili, potete fermare la fetta di avocado con una strisciolina d’alga nori e poi fare il fiocco di maionese. Per il nigiri con la melanzana invece, occorre piastrare delle rondelle di melanzana (piccole, utilizzate la sommità dell’ortaggio oblungo) e salarle, poggiandole una per una sulle ‘quenelle’ di riso. A parte, frullate delle arachidi tostate con del peperoncino e un filo di salsa di soya, fino ad ottenere un burro d’archidi speziato. Poggiatene la punta di un cucchiaio su ogni nigiri di melanzana.

Leggi anche: Japan design, una casa in stile nipponico

Molto semplice è realizzare dei temaki. Il temaki è una preparazione a forma di cono composto dall’alga nori, nella quale viene avvolto il riso con svariati ingredienti. Qui basterà inserire tutti gli ingredienti che preferite tra quelli che vi abbiamo suggerito. Ricordate che è importante accompagnare tutto con wasabi, zenzero Gari, ovvero quello per sushi, tagliato a fettine sottilissime marinate in zucchero e aceto, e salsa di soya a piacere.

Leggi anche: Dim Sum, l’oriente sbarca in città

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag