Pubblicato il

Timballino di quinoa con agretti

Una ricetta esclusiva da Margutta RistorArte per Stile.it

Timballino di quinoa con agretti 
Courtesy of © Margutta RistorArte
L’INGREDIENTE: La quinoa è un’erbacea annuale originaria del Sud America, che cresce ad altezze comprese tra i 1.800 e i 5.000 metri. Prevalentemente coltivata in Paesi come Bolivia e Perù, è un alimento ricchissimo per le sue proprietà nutritive: contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco. Ma è anche un’ottima fonte di proteine vegetali, con una piccola quantità di grassi, prevalentemente insaturi. La presenza del magnesio aiuta a prevenire malattie cardiovascolari, aritmie ed ipertensione. La vitamina E, inoltre, è un ottimo antiossidante, e agisce nei confronti dell’azione dei radicali liberi e delle cellule del sistema cardiocircolatorio. 
NOME DELLA RICETTA: Timballino di quinoa con agretti, fave, taccole e bacche di Goji in salsa limette
LIVELLO DIFFICOLTA’: facile
INGREDIENTI: Ingredienti per 4 persone, 150 gr di agretti, 20 gr di fave, 200 gr di quinoa, 150 gr di taccole, 60 gr di olio extravergine d’oliva, 80 gr di bacche di Goji, 1 lime, 1 scalogno, sale 5 gr o qb, pepe nero 5 gr o qb. 
TEMPO DI PREPARAZIONE: 45 minuti
SVOLGIMENTO: Sciacquare accuratamente la quinoa e metterla a lessare in acqua salata, nel frattempo pulire le fave e tagliare a listarelle di 2 cm le taccole, saltarle insieme pochi minuti con dello scalogno e l’olio extravergine d’oliva. Lasciare le verdure molto croccanti e aggiustare di sale e pepe. Nel frattempo sbollentare gli agretti, scolarli e condirli con olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Preparare un soffritto con 1/4 di scalogno, l’olio extravergine d’oliva, il succo di lime aggiungere le bacche di Goji, lasciare stringere per ottenere una salsa omogenea e poi far riposare qualche minuto per far gonfiare le bacche di goji. Quando la quinoa sarà pronta (molto croccante) scolarla e mescolarla con 3/4 delle verdure saltate, saltandola qualche secondo. Aattenzione ai tempi: la quinoa deve rimanere al dente e il chicco tondo, grosso e croccante, appena il chicco si sgonfia o cede, inizia ad essere troppo cotta.
IL LOCALE: Il Margutta RistorArte è la culla del gusto dal 1979, nel rispetto di natura e ambiente. Locale di Tina e Claudio Vannini, racconta una storia di trentacinque anni di ottima cucina vegetariana accompagnata dall’amore per arte, musica e colori. Si trova in via Margutta 118, nel cuore del centro storico di Roma. Ringraziamo per la ricetta Isabelle Grabau.
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie FoodTag