Pubblicato il

Happy Birthday Mister Dylan

Il menestrello del rock compie 74 anni e in estate arriva in Italia

Bob Dylan 
La Presse

Per alcuni è il cantautore di una generazione, per altri il poeta capace di incarnare tematiche politiche e sociali a una leggerezza della voce e della melodia. Per tutti invece, Bob Dylan, nato Robert Zimmermann il 24 maggio del 1941 presso lo Stato americano del Minnesota, è il menestrello rock, il cantastorie venuto dalla strada, che decise di cambiare il proprio nome in omaggio al poeta Dylan Thomas. Ma soprattutto Bob Dylan è uno sperimentatore di suoni, un cacciatore di emozioni, che partito da una piccola città mineraria, è arrivato a cambiare il mondo parlando a un vastissimo numero di persone.

Sono infatti i primi anni ’60, quando Dylan trova il proprio impiego in un locale di striptease dove però le proprie finestre musicali non trovano un adeguato apprezzamento nel pubblico. Nell’autunno del ’60 si realizza però un’occasione. Woody Guthrie, il guru musicale del giovane Bob, si ammala e il cantante lo va trovare in un ospedale del New Jersey. Sarà lo sbocciare di questa intensa amicizia a consigliare al giovane artisti di esibirsi nei locali di Manhattan.

Nel 1962, quando il suo stile folk-rock si sta consolidando, nelle liriche cominciano a prevalere i temi politic. E’ l’anno di canzoni come Masters Of War, Don’t Think Twice It’s All Right, A Hard Rain’s A-Gonna Fall e, soprattutto, Blowin’ In The Wind. E soprattutto, l’inizio di un successo, che porterà il cantautore sui palchi più importanti del mondo e a una celebrità che ancora oggi non perde smalto. Per festeggiare dunque i settantaquattro l’America si sveglia il 24 maggio prossimo, con una rete capillare di manifestazioni eventi e tanta musica. Perché è proprio quest’ultima che aldilà delle umili origini dell’autore, è stata in grado di portare il talento dylaniano, in tutto il globo, fino a toccare anche la città di Roma, nei prossimi mesi estivi.
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag