Pubblicato il

Spezzatino di seitan al curry

Una ricetta esclusiva da Margutta RistorArte per Stile.it

Seitan al curry
Courtesy of © Margutta RistorArte
L’INGREDIENTE: Il seitan, alimento molto gettonato per il suo elevato contenuto proteico, è diffusissimo nella cucina cinese, dove costituisce spesso un piatto unico. Deriva dal glutine, quindi non è adatto a chi soffre di celiachia, del grano tenero e, in alcune sue varianti, anche dal farro o dal grano khorasan. Il processo di preparazione è molto lungo e laborioso, che permette di eliminare le componenti idrosolubili della farina, lasciando così unicamente il glutine.
In 100 grammi di prodotto sono contenuti circa 58 grammi d’acqua, quindi 36-37 grammi di proteine vegetali, 5-6 grammi di carboidrati e 0,3-0,8 grammi di grassi vegetali. Il seitan ha un ottimo contenuto nutrizionale, ma per gustarlo al meglio conviene abbinare altri cibi: è infatti carente di vitamine fondamentali come la B12. Può però presentare delle controindicazioni: è sconsigliato non soltanto nei casi di celiachia, ma anche di glicemia alta o di diabete conclamato.
NOME DELLA RICETTA: Spezzatino di seitan al curry con riso alle erbette e tortino di zucchine saltate
LIVELLO DIFFICOLTA’: media
INGREDIENTI PER 4 PERSONE: seitan biologico 400 g, curry 30 g, latte soia 200 ml, 1 scalogno, farina 10 g, riso basmati 150g, zucchine 3 medie 200g, menta 5 foglie, rucola 1 mazzetto, erba cipollina 30 fili, vino bianco,  biologico 30 ml, olio evo 80g, sale e pepe qb. 
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora circa
SVOLGIMENTO: Tagliare a pezzettini il seitan passarlo nella farina e farlo rosolare in olio extravergine d’oliva fino a quando non diventa croccante. Preparare la salsa al curry con lo scalogno pulito e tagliato a julienne sfumato con un bicchierino di vino bianco, lasciar evaporare e aggiungere 30 g curry e 10 g di farina mescolandoli, aggiungere il latte di soia e lasciar bollire e stringere fino a quando la salsa raggiunge la giusta cremosità. A parte preparare riso Basmati lessato e condito con erba cipollina, sale e pepe qb e un filo d’olio evo. Tagliare le zucchine filangè (spaghetti), saltarle con un filo d’olio e della menta fresca. Preparare una dadolata di pomodori conditi olio evo sale e e pepe.
IL LOCALE: Il Margutta RistorArte è la culla del gusto dal 1979, nel rispetto di natura e ambiente. Locale di Tina e Claudio Vannini, racconta una storia di trentacinque anni di ottima cucina vegetariana accompagnata dall’amore per arte, musica e colori. Si trova in via Margutta 118, nel cuore del centro storico di Roma. Ringraziamo per la ricetta Isabelle Grabau.