Pubblicato il

Albicocche, l’estate in un sol boccone

L’amato frutto arancione si presta a grandi scorpacciate estive, anche grazie ai suoi numerosi benefici

Albicocca
istockphotos

Sono un frutto antichissimo, eppure sempre attuale e tra i più consumati del periodo estivo: le albicocche nascono da un albero che avrebbe almeno 5000 anni, e, originario dell’Asia, è arrivato in Europa di passaggio in passaggio tramite gli arabi e gli antichi romani. Dolci frutti estivi, particolarmente apprezzati per la consistenza carnosa e la facilità di mangiarli (non occorre sbucciarli, non ci si sporca, non serve tagliarli) le albicocche troneggiano tra i frutti amati per le preparazioni alimentari. Succhi, marmellate, mostarde, albicocche sciroppate e albicocche disidratate permettono di reperire i piccoli frutti arancioni per tutto l’anno, ma è con il prodotto fresco che si gode davvero delle loro proprietà.

L’albicocca è una grande alleata della pelle, in quanto ricca di sostanze antiossidanti come i carotenoidi, la Vitamina A, la Vitamina C; è un buon remineralizzante e combatte la spossatezza, in quanto è ricca di potassio, contiene fosforo e ferro, mentre ha un apporto calorico bassissimo. Consumarne in grandi quantità non ha controindicazioni se non un leggero effetto lassativo, in quanto frutto ricco di fibre. Le albicocche disidratate hanno ottime proprietà nutritive ma un apporto calorico più alto (fate però attenzione alla lista di ingredienti perché possono contenere zuccheri aggiunti o additivi alimentari). Le albicocche sciroppate invece sono vere ‘bombe’ caloriche, immerse come sono nello sciroppo di zucchero, ed essendo cotte perdono gran parte delle proprietà nutrizionali, soprattutto della Vitamina C.

Per preparare un fresco dessert estivo o una merenda senza alterare le qualità nutrizionali dell’albicocca, provate a dividerle a metà, togliere il nocciolo, e riempire la cavità con un cucchiaino di yogurt bianco e mettere una noce come topping, magari completando con un filo di miele. In alternativa, fate un sorbetto frullando diverse albicocche con il ghiaccio fino a che il composto diventa abbastanza cremoso, aggiungete zucchero se necessario, e mettete in congelatore per un paio d’ore; estraete, frullate di nuovo, e ri-mettete nel congelatore per un’ora prima di servire, guarnendo con foglioline di menta.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag