Pubblicato il

Volare con fido: tutti i consigli

Costi, buone pratiche e suggerimenti per portare il proprio animale domestico in vacanza

Cani viaggio
iStock

La valigia è quasi pronta e il vostro animale domestico del cuore, vi guarda con aria interrogativa. Tra un ciuffo di peli e uno sguardo tenero, sembra che vi stia proprio chiedendo cosa ne sarà di lui in queste bollenti vacanze estive.

E davvero esso non sembra avere tutti i torti, se si pensa che durante l’estate, il problema di dove lasciare gli animali domestici è decisamente pressante. Ma un’alternativa c’è, e consiste nel far viaggiare gli animali con sé anche in aereo, anche verso mete lontante. Il come lo spiega il noto portale di prenotazione di viaggi aerei eDreams, che per l’estate, pubblica un prontuario su come compagnie e voli possano includere o escludere gli animali dal trasporto.

Per quanto riguarda la tipologia di animali trasportabili, la guida spiega come la maggior parte delle compagnie aeree ammettono a bordo, in cabina o in stiva animali da compagnia come cani e gatti, mentre molte altre allargano la categoria anche furetti, pesci, uccelli, tartarughe e roditori. Per quel che concerne invece i costi, essi variano a seconda della compagnia e della tratta. Per Alitalia il supplemento va da 20 € per i voli in Italia, a 75 € per i voli internazionali, fino a 205 € per quelli intercontinentali. Secondo Meridiana, le tariffe per cani, gatti, volatili, conigli, porcellini d’India, criceti e furetti, si aggirano intorno ai 40 € per voli nazionali, 50 € per quelli internazionali e 70 € per gli intercontinentali. Ma i viaggiatori non hanno solo diritti e i doveri e le misure di sicurezza per il trasporto degli animali, sono chiare e rigide.

Per far viaggiare il proprio animale in cabina bisognerà sottostare a delle specifiche condizioni di peso e misura del trasportino, tali condizioni variano a seconda della compagnia aerea.  Da una minima di 20x40x20cm per 10 kg di peso di Alitalia, fino ad un massimo di 55x40x23 cm per 8 kg di Lufthansa. Per Air France invece, la discriminante è il peso con massimo 75 kg, e secondo British Airways, il trasporto avviene solo in stiva.

In ogni modo è importante considerare per tempo, l’opzione di portare con sé il proprio animale, prenotando e informandosi con anticipo di condizioni, restrizioni e tariffe, per un’estate davvero cinofila.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie ViaggiTag