Pubblicato il

Spezie di bellezza: la cannella

Sotto forma di polvere o di olio essenziale, la cannella ha diverse applicazioni cosmetiche

Stecca di cannella
istockphotos

Profumatissima e dalle decantate proprietà afrodisiache, la cannella trova ampio uso non solo in cucina, ma anche in fitoterapia, utilizzata specialmente per combattere raffreddori, dolori mestruali, come antimicotico e antibatterico. Proprietà poco note a dire il vero alle nostre latitudini, ma conclamate e utilizzate, a cavallo tra scienza e tradizione, in molti paesi, soprattutto in Asia, dove questa spezia ha origine (in particolare, la pianta della cannella cinnamomum vero proviene dallo Sri Lanka). La medicina ayurvedica e quella cinese ne fanno ampio uso da secoli, e studi recenti l’associano all’inibizione di alcune malattie degenerative.

Ma usciamo dalla sfera medicinale per entrare in quella cosmetica: la cannella si può utilizzare anche per scopi estetici, sia sotto la forma di polvere che di olio essenziale. La polvere di cannella altro non è che la ‘stecca’ triturata, ovvero la parte interna della corteccia dei fusti della pianta, che essiccandosi prende la forma di pergamena arrotolata. La polvere, per cominciare, si può sfruttare per il suo potere di stimolante della microcircolazione, realizzando un delicato scrub che mescola la spezia all’olio di mandorle dolci. La polvere è anche un ottimo agente efficace contro acne e punti neri, perché ha proprietà purificatrici e antisettiche: mescolate due cucchiaini di cannella a due cucchiai di miele (anch’esso con potere detergente e astringente) e applicate il composto sul viso massaggiando, lasciando agire 10 minuti. Attenzione ad eventuali ferite perché può provocare bruciore. Ancora, la polvere di cannella è efficace nel combattere la forfora, sempre grazie alle sue proprietà detergenti: scioglietene un cucchiaino in un olio vegetale (d’oliva o di mandorla) e applicate sul cuoio capelluto massaggiando a fondo. Dopo 10 minuti risciacquate e procedere col normale shampoo.

L’olio essenziale di cannella è invece particolarmente apprezzato in cosmesi per massaggi anticellulite, perché ha la capacità di stimolare la microcircolazione contrastando la ritenzione idrica. L’olio di cannella è considerato un tonico e uno stimolante, perfetto quindi per pediluvi rinfrescanti dopo una giornata particolarmente calda se i piedi tendono a gonfiarsi. Prima di applicare l’olio direttamente sulla pelle fate un test in una piccola zona, perché può portare arrossamenti e prurito.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag

Potrebbe interessarti