Pubblicato il

Tutta la classe di un White Lady

Un drink sobrio ed elegante, capace di inebriare con la freschezza del suo aroma di limone

cocktail, drink, amiche, sole
istockphoto.com
È incerta l’origine del White Lady, ma nella sua incertezza vi è il comune denominatore della musica tra Europa e Americhe, tra Francia e Stati Uniti: infatti i francesi ne rivendicano la paternità attribuendo la sua creazione come dedica all’opera “La Dame blanche” del compositore François-Adrien Boieldieu, per contro gli americani sostengono la tesi della figura ispiratrice di Ella Fitzgerald. Ma non è tutto, anche gli inglesi sembrano voler dire la loro: sostengono, infatti, che il celebre drink sia stato inventato negli anni ‘20 al Ciro’s Club di Londra dal barman Harry Mc Alone, in onore di una misteriosa dama bianca sua cliente. Tuttavia, nonostante la diatriba sulla sua origine sia ancora aperta, è un cocktail molto apprezzato in tutto il mondo.
Ecco come dar vita ad un cocktail after-dinner semplice e rinfrescante, ideale per riprendersi dalla calura estiva. Ingredienti: 4 cl di gin, 3 cl di Cointreau, 2 cl di succo di limone fresco ed 1 rondella di limone. Per preparare il White Lady basterà riempire uno shaker di ghiaccio ed aggiungervi tutti gli ingredienti citati eccetto quelli dedicati alla decorazione del bicchiere. Agitare per bene lo shaker e versare il composto ottenuto in coppetta da cocktail ben fredda. Decorare, poi, con la rondella di limone.
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag