Pubblicato il

Dieta volumetrica: al bando le proibizioni

“Eat More, not less” è lo slogan del regime alimentare ideato da Barbara Rolls. Ecco di cosa si tratta

donna, mela, dieta
istockphoto.com
La dieta volumetrica è frutto delle intuizioni della dottoressa Barbara Rolls, specializzata in nutrizione e direttore del Laboratory for the Study of Human Ingestive Behavior presso la Penn State University (USA). La dottoressa Rolls è un medico professionista del panorama nutrizionistico, ed ha pubblicato a suo nome oltre 200 articoli su riviste scientifiche internazionali. Il regime alimentare da lei ideato è basato su di un semplice assunto: alle persone piace mangiare. Se un individuo potesse scegliere se mangiare di più o se mangiare di meno, quasi sicuramente preferirebbe la prima opzione. 
La dieta volumetrica, infatti, è una particolare tipologia di dieta che si basa sul consumo di cibi a bassa densità calorica, che consentono il raggiungimento di quell’appagante sensazione di sazietà, assolutamente proibita nelle diete tradizionali (senza tuttavia eccedere nelle calorie). Secondo la dottoressa Rolls, la stragrande maggioranza delle diete che si basano sulla limitazione del cibo sono destinate a fallire nel lungo periodo: il senso di privazione porterà il soggetto a tornare alle sue vecchie e malsane abitudini. Questo metodo si basa, al contrario, su di un solo principio cardine: assecondare i bisogni del nostro organismo. 
Inoltre, un aspetto molto importante della dieta volumetrica è che non promette di “perdere x chili in una settimana”. La perdita di peso auspicabile è moderata e viene realizzata in modo ragionevole, salutare e soprattutto sostenibile nel medio e lungo periodo. Infatti, con la dieta volumetrica è possibile, in linea di massima, perdere dal 5 al 10% del proprio peso calando progressivamente di circa un chilogrammo alla settimana. Ma cosa bisogna mangiare?
Bisognerà rivolgere la propria attenzione agli alimenti con bassa densità energetica così da poterne consumare maggiori quantità. Il 90 % degli alimenti previsti dalla dieta volumetrica sono quelli che contengono elevate quantità di acqua, fibre, proteine magre e di grassi insaturi. Come del resto dice il nome di questo regime alimentare, è possibile saziarsi semplicemente agendo sul volume del cibo introdotto e tenendo sotto controllo la tipologia di alimenti consumati: il “trucco”, quindi, è fare il pieno di cibi che contengano poche calorie.