Pubblicato il

Alejandra Espinoza, una “latina” nel gotha della cosmesi

La presentatrice ispano-americana sarà nuovo volto di Revlon

Alejandra Espinoza
Wikimedia

All’epica personale di un’etnia, quella ispanoamericana, passata in molti casi da essere una minoranza, parliamo degli Stati Uniti, a diventare un vero e proprio ceto medio al quale guardare con cautela in caso di elezioni elettorali e strategie di mercato, si aggiunge oggi un esempio illustre di forza e bellezza.

Si tratta di Alejandra Espinoza, classe 1987, nata a Tijuana, che dopo un’infanzia difficile è diventata volto famoso della televisione americana e nuova testimonial della casa di bellezza Revlon. Certo, le doti fisiche l’hanno di sicuro aiutata. Carnagione ambrata, sorriso luminoso e sguardo affilato, sono sicuramente caratteristiche che qualificano una bellezza intensa e davvero originale. Oggi, la host lavora in televisione per la Univision, emittente attiva negli Usa con proprietà e target prevalentemente sudamericano e ha già formato una famiglia con il compagno Anibal Marrero.

E forse la vita professionale e personale della conduttrice racconta di un’immagine molto tradizionale, nonostante i fasti e il glamour della televisione. Un’aura che deve essere piaciuta al noto marchio di cosmesi che nello stile acqua e sapone ma deciso della Espinoza, ha visto un’incarnazione dei propri valori commerciali e un’immagine moderna e fresca di femminilità. D’altronde la Espinoza prima di diventare famosa ha vissuto alcuni momenti decisamente poco piacevoli, come la lotta contro la povertà in una famiglia emigrata dal Messico in California con dieci figli a carico. Ma insomma, volere è potere e quindi oggi la soubrette può vantare affetti solidi e un’immagine positiva che si arricchisce oggi della collaborazione con Revlon. E essere perciò un simbolo glamour del vero american dream.

Potrebbe interessarti