Pubblicato il

Alle donne piace il “cattivo ragazzo”

Basta look tutti uguali e flirt troppo lunghi: accendete i vostri appuntamenti e infuocate la vostra intimità. Ecco 4 consigli per diventare “bad”…

Cattivo ragazzo, giacca in pelle
Courtesy of ©iStock
Marco Ferradini, 34 anni fa, scrisse il suo Teorema: se tratti male le donne ti ameranno, se le vizi ti lasceranno. Poi corregge il tiro: “non esistono leggi in amore”. E se invece esistessero? Se davvero le donne fossero attratte dai cattivi ragazzi? Pensateci, è tutt’altro che una semplice ipotesi.
Secondo un recente studio australiano gli uomini che ignorano le regole, che si dimostrano “cattivi”, nel senso buono ovviamente, sono più interessanti per le donne. La non conformità, l’assunzione di rischi e l’assertività sono qualità che piacciono alle donne perché, secondo l’autore dello studio Matthew Hornsey, esprimono autenticità, merce sempre più rara e preziosa.
1) Partite dal look: iniziate con una giacca nera e una maglietta bianca e abbinateli con jeans leggermente aderenti per creare un interessante contrasto. Oppure giacca di pelle con camicia elegante, stivali con la tuta, scarpe da ginnastica con il completo, e così via.
2) Accorciate i tempi: spesso prima di fare la prima mossa ci si mette ore, giorni, settimane. Come avviene in app come Tinder. “Fare velocemente la prima mossa dimostra che sei assertivo e sicuro di te”, spiegano gli psicologi. Provateci così: “Voglio offrirti da bere. Domani. Ok?”. Ovviamente scegliete luoghi pubblici in orari diurni, così da non sembrare mossi esclusivamente da fini sessuali.


3) Niente paura: la presenza di una percentuale di rischio diventa spesso un freno alla conoscenza, dicono i terapeuti. Allora siate sorprendenti, e dimostrate di avere coraggio. Senza essere stupidi e incivili, ovviamente. Ad esempio, proponete di fare un bagno nudi in una piscina privata, o scegliete l’ufficio per fare sesso. 
4) Dichiara guerra alla noia: la maggior parte delle persone sono metodiche, ripetono sempre le stesse dinamiche anche nel corteggiamento, sostiene Dan Ariely, professore di psicologia. Allora, ad esempio, memorizzate queste tre parole: ristorante, bagno, sesso. Oppure concedetevi un po’ di preliminari sotto le coperte dell’aereo, o una doccia sexy in hotel, ma dopo il check-in.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie AmoreTag