Pubblicato il

Glutei da sogno con la chirurgia

Se sport e alimentazione sana non dovessero bastare si può ricorrere alla “gluteoplastica”

esercizi glutei
Shutterstock.com
Corretta alimentazione e attività sportiva sono utili. Ma chi desidera avere glutei a prova di gravità, spesso ricorre alla chirurgia estetica. Si chiamano impianti, e sono veri e propri glutei da inserire nel lato B per avere un fondoschiena da sogno. Con questo tipo di intervento è possibile migliorare l’aspetto dei glutei rendendoli più tondeggianti e pieni. Attraverso un’incisione verticale di pochi centimetri fra i glutei, il chirurgo inserisce delle protesi di silicone in genere in mezzo ai muscoli. L’intervento può essere svolto a regime di “day surgery” o con ricovero notturno in anestesia generale o peridurale e dura da 1 a 2 ore.
Attraverso questo intervento è possibile aumentare e/o modificare la forma dei glutei nei pazienti che presentano un rilassamento dei tessuti causato da un importante dimagrimento o dal naturale trascorrere del tempo, oppure un sedere piatto o troppo piccolo.

Questo tipo di trattamento è consigliato se si desidera aumentare le dimensioni dei glutei, rendere i glutei meno “piatti” o semplicemente sollevarli. Il costo? A partire da € 5000,00! Ma chi bella vuole apparire… Il prezzo riportato si riferisce al costo minimo al di sotto del quale è difficile si possano garantire dei livelli accettabili di sicurezza e qualità. Il costo totale di un intervento può variare in base a molti fattori: regione o città, struttura (clinica o day surgery), equipe, materiali (protesi o altri dispositivi medici utilizzati), tecnica operatoria.
Le tecniche chirurgiche più moderne utilizzate per la chirurgia plastica dei glutei sono due: il lipofilling o lipostruttura e l’utilizzo di protesi di ultima generazione. Il lipofilling è una tecnica innovativa che, in caso la paziente presenti sufficienti accumuli adiposi, prevede l’utilizzo del proprio grasso per aumentare e rimodellare i glutei L’utilizzo di protesi glutee è indicato nelle pazienti che non hanno sufficienti accumuli adiposi per effettuare l’aumento di volume mediante lipofilling. Le protesi hanno una superficie liscia e sono costitute da silicone di ultima generazione conforme all’utilizzo medico, specifiche per essere impiantate nella regione glutea e per questo più resistenti rispetto alle protesi mammarie. E’ stato dimostrato, mediante studi scientifici, che l’impianto di protesi in silicone non provoca, né aumenta l’incidenza di malattie autoimmuni o di malattie del tessuto connettivo.
Si tratta sempre di un intervento chirurgico: per questo è consigliabile rivolgersi a professionisti qualificati, senza pensare al risparmio o alle vie più accessibili…
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag

Potrebbe interessarti