Pubblicato il

Come eliminare i cattivi odori dal frigo

In frigorifero spesso si formano odori sgradevoli: ecco come fare ad eliminarli

Pulire il frigorifero
istockphotos
A volte capita che, aprendo lo sportello del frigorifero, si percepisca uno sgradevole odore: questo avviene per la presenza di qualche cibo rovinato, di alimenti con aroma particolarmente forte, o per un mix delle due cose. Per evitare che questo accada occorre ovviamente prestare attenzione a tutti gli alimenti deperibili presenti nel frigorifero, ma sarebbe anche opportuno sigillare tutto (o almeno i cibi odorosi come il pesce, i formaggi) dentro sacchetti appositi o contenitori ermetici.
Detto ciò, come intervenire in caso di cattivi odori in frigo? Innanzitutto, una pulita generale non può che giovare, ma anziché farla con prodotti chimici, che spesso non portano via gli odori ma ne aggiungono solo uno ‘sintetico’ che con i cibi non è esattamente l’ideale, scegliete un efficace igienizzante e cattura odori come l’aceto. Acqua calda e aceto di vino bianco, strofinati con una normale spugna, puliranno il frigorifero ed elimineranno gli odori, senza che quello dell’aceto persista (evapora in pochi minuti). In alternativa, si può disciogliere nell’acqua del bicarbonato di sodio, altro eccellente igienizzante naturale in grado di assorbire gli odori.
Una volta pulito il frigo, occorre assicurarsi che la situazione sgradevole non si ripeta. Oltre che sigillando i cibi come vi abbiamo suggerito, può essere utile anche inserire nel frigorifero degli elementi assorbi-odori. Per esempio, una ciotolina con del bicarbonato di sodio in polvere farà da ‘spugna’ contro i cattivi odori. Allo stesso modo, potete utilizzare della polvere di caffè oppure i fondi dello stesso per non sprecarne: metteteli in una ciotola e cambiateli una volta alla settimana, assorbiranno gli odori. Il caffè tuttavia lascerà a sua volta l’aroma, piacevole ma non neutrale. E’ neutrale invece la patata, che se tagliata a fettine e disposta sui ripiani del frigo fungerà da eccellente assorbi-odori. Anche il limone può aiutare, ma ricordatevi di cambiare le fettine che disporrete su un piattino ogni 5-6 giorni, o finiranno per puzzare a loro volta. Hanno un odore che ricorda i prodotti igienizzanti proprio perché vengono usati da secoli per disinfettare e neutralizzare i batteri: i chiodi di garofano sono ottimi per profumare il frigorifero, mettetene una ciotolina su un ripiano o infilatene una ventina nella scorza di un agrume.
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag