Pubblicato il

Sugaring, la depilazione con lo zucchero

Naturale, delicata, efficace: la ceretta con la pasta di zucchero

Ceretta con pasta di zucchero
istockphotos
‘Basta un poco di zucchero…’ e non solo la pillola va giù, ma il pelo superfluo scompare: avete mai sentito parlare della cosiddetta ‘ceretta araba’? Ebbene, si tratta di una tecnica di estirpare i peli superflui in modo del tutto naturale, con pochi ingredienti di facile reperibilità: una pasta di zucchero che funge da cera, naturale, delicata, efficace, che pare venisse utilizzata come pratica di bellezza già dalla regina Cleopatra.
Nell’accezione occidentalizzata questo metodo ha preso il nome di sugaring, ed è un tipo di ceretta che molti centri estetici stanno proponendo, ma che è anche possibile realizzare da sole a casa. La pasta di zucchero imprigiona anche i peli più piccoli estirpandoli allo strappo, è molto più delicata sulla pelle, e, non venendo applicata a caldo, minimizza la rottura dei capillari; e inoltre è amica dell’ambiente, perché non si creano rifiuti. Il procedimento è lo stesso della ceretta classica, che si stende e si strappa contropelo, ma non occorrono strisce depilatorie per farlo: si stende la pasta di zucchero sulla gamba e la si strappa con le mani, sollevando la pasta da un lembo. Rispetto alla ceretta al caramello, sempre figlia della tradizione estetica araba, la pasta di zucchero si stende sulla gamba come la cera normale, mentre col caramello si fa una palla malleabile che si usa per distribuire il prodotto sulla pelle. 
Dunque, come si ottiene questa cera di pasta zucchero? In rete troverete diverse ‘ricette’, soprattutto per quanto riguarda le proporzioni. Di solito occorre fare diversi tentativi prima di arrivare ad ottenere la cera perfetta, sia in termini di miscela che di tempi di cottura e raffreddamento. Noi vi consigliamo di fare così: prendete 300 gr di zucchero bianco, 50 gr di acqua, 50 gr di succo di limone e mettete tutti gli ingredienti in un pentolino. Fate scaldare a fiamma bassa per circa 20-25 minuti, fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto e il composto prenderà una colorazione simile al miele (se diventa troppo scuro, marroncino, probabilmente si è bruciato e non sarà più efficace). Una volta pronta, travasate la cera in un barattolo di vetro e aspettate che raffreddi prima di utilizzarla. Dovrà avere una consistenza malleabile e spalmabile, che stenderete con un bastoncino o semplicemente con le mani. Terminata la depilazione, basterà lavarsi con acqua e sapone per togliere i residui di cera.