Pubblicato il

Coltivare la citronella in vaso

Come far crescere la pianta antizanzare in vista dell’estate

Pianta di citronella
istockphotos

Le prime hanno fatto già capolino e incominciano a turbare la tranquillità delle serate estive con il loro ronzio e le loro punture fastidiose. Si parla naturalmente delle zanzare, ospiti indesiderate delle case mediterranee, che però si possono tenere alla larga grazie al gardening, o meglio alla coltivazione della citronella, una pianta il cui aroma è a loro molto.

La citronella è un’erba perenne che si sviluppa a cespugli con foglie che sembrano dei lunghi nastri verdi. Ne esistono una decina di specie, che si raccolgono sotto la nomenclatura di Cymbopogon.

Coltivarla in vaso non è difficile se si rispettano le sue esigenze, e se nei mesi caldi la si tiene sul davanzale si creerà una gradevole barriera antizanzara.

La citronella è una pianta dal piacevole aroma di limone che proviene dall’Asia: la cucina del sud-est asiatico insegna che è anche deliziosa se utilizzata come erba aromatica da aggiungere a zuppe, piatti di pesce e di verdure, tisane, affettandone la base bulbosa. Dall’olio essenziale delle lunghe foglie di citronella si ottiene il principio attivo antizanzara, che viene poi utilizzato in creme e lozioni per il corpo.

La citronella teme il freddo, quindi coltivarla in vaso è anche un ottimo modo per poterla mettere al riparo nei mesi invernali. Richiede una buona esposizione al sole, al massimo gradisce la mezz’ombra. Se si vogliono piantare i semi, bisogna farlo in primavera in modo da avere una pianta robusta per l’anno successivo, mentre se si acquistano le piantine dal vivaista, possono essere messe a dimora in vaso fino ad agosto. Il periodo vegetativo va da marzo ad ottobre, ed in questi mesi richiede annaffiature regolari, oltre che una leggera concimazione a base di azoto ogni 40 giorni circa. In autunno si possono tagliare le foglie e ridurre la pianta ad un “ciuffo” quasi rasoterra, perché rinvigorisca per la nuova stagione calda, ma se la si tiene al chiuso (purché sempre ben esposta alla luce solare) questo non è strettamente necessario. Gradisce i terreni ricchi e ben drenati, ma cresce tranquillamente nel comune terriccio da giardino.

La citronella si può moltiplicare anche per divisione dei cespi. È un’operazione che va fatta in autunno: si estrae la pianta dal vaso, si dividono i cespi selezionando quelli con le radici più forti e si mettono le nuove piantine subito a dimora.

Non tutti sanno che… la citronella ha forti proprietà digestive, aiuta contro i gonfiori di stomaco di origine nervosa e l’irregolarità del ciclo mestruale. Ottimo antivirale e antidolorifico, aiuta a detossinare l’organismo e svolge un’azione decontratturante e sedativa.

L’occorrente per la coltivazione di semi e piantine

La messa a dimora dei semi di citronella si fa in vasetto. Devono essere coperti con uno strato molto sottile di terriccio, che dovrà essere sempre umido.

Ultimo aggiornamento il 3 Agosto 2020 20:44

Quando le piantine raggiungono un’altezza di circa 10 centimetri, si selezionano le più forti e si trasferiscono nel vaso definitivo. Per il rinvaso si utilizzano dei vasi di almeno 30 cm di diametro, aggiungendo sabbia e terra argillosa al normale terriccio.
Se si acquista la piantina, si procede direttamente al trasferimento in vaso. Bisogna tener conto che la citronella può raggiungere il metro di altezza. Utilizzare un supporto con le rotelle faciliterà lo spostamento a seconda delle necessità e permetterà di porla più facilmente al riparo in inverno.

Su Amazon si trova una vasta offerta di semi e piantine di citronella e visto che è così semplice coltivarla, perché non approfittare dei suoi benefici?

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie CasaTag