Pubblicato il

Yogurt greco, le differenze con quello normale

Cosa cambia rispetto ai prodotti più cremosi e meno densi

Yogurt bianco
iStock
Quando si decide di restringere un po’ le calorie, è uno dei prodotti che viene scelto con maggiore frequenza. Lo yogurt è tra gli alimenti preferiti nella quotidianità; sia per via del basso contenuto energetico sia per la rapida associazione con qualità positive per il corpo e per la salute.

Eppure spesso si viene colti da un momento di indecisione di fronte al banco frigo. E ci si chiede: è meglio sceglierlo nella versione normale o preferire quello di tipologia ‘greca’? E che differenze ci sono tra l’uno e l’altro? Ecco come risponde il noto quotidiano The Washington Post in un articolo dedicato al tema.

Secondo il quotidiano americano, lo yogurt greco è sostanzialmente uno yogurt prodotto attraverso il filtraggio di quello normale. In questo processo le proteine dello yogurt diventano più concentrate. Vero anche che in questo processo più di un terzo del potassio, dello zinco e del calcio, vengono dispersi nel colino.

Dal punto di vista della quantità di zucchero invece, non esisterebbe una sostanziale differenza con quello di tipologia normale e di tipologia bianca e al naturale, per intenderci.

I prodotti da tenere d’occhio in termini di zuccheri aggiunti, sono quelli a base di frutta, o con particolari gusti alla crema o al cioccolato. Mentre la differenza sostanziale tra i due prodotti, greco e natural, più che rappresentare una questione di calorie, è un argomento che riguarda la preferenza del gusto e come esso si abbina alla consistenza e alla fattura di altri cibi. Insomma, una questione di ricettario più che di salute.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag