Pubblicato il

Arredamento online, la nuova frontiera dell’interior

Una ricerca svela le (nuove) abitudini degli acquisti nel mercato dell’arredamento

Sono abitudini relativamente nuove, forse nuovissime. L’eterno desiderio di allestire una casa a propria immagine e somiglianza si sposa oggigiorno con l’ultima, vera, inconfutabile frontiera dello shopping: il web. L’arredamento online è oramai parte integrante del settore home & living, il consumatore è digitale, il mercato è l’e-commerce.

Lo ha recentemente sottolineato una ricerca in merito alla moda online. I consumatori navigano sul web per risparmiare, in primis, ma anche perché l’assortimento è pressoché illimitato. L’88% di chi vuole arredare una casa si informa e trae ispirazione dal web. Ed è acquistando arredamento online che si spende circa metà del budget dedicato alla casa. Sono fati forniti da uno studio commissionato da Dalani.it all’Istituto di ricerca Doxa, raccolti fra giugno 2015 e giugno 2016. In questo anno, gli italiani che hanno utilizzato internet per fare acquisti dedicati alla casa hanno speso quasi 2000 euro in arredamento e oggetti di decorazione. Con una cifra media di 1.785 €, equamente suddivisa fra negozio tradizionale ed e-commerce.

L’88% del campione preso in esame sceglie internet come negozio virtuale, che oramai sbaraglia il passaparola, le riviste specializzate, l’informazione settoriale e televisiva. Internet è il luogo dove si compra, ma anche dove ci si informa, si prende ispirazione. I siti di e-commerce sono frequentati più volte alla settimana dai potenziali acquirenti (il 43%). Dato che conferma come questi markeplace virtuali abbiano acquisito un ruolo centrale nel mercato dell’interior.

Salotto di design

Arredamento online: cosa comprano gli italiani?

Si rivolge all’e-commerce chi è in cerca di piccoli oggetti di arredamento, luci, decorazioni, tessile e accessori per la cucina. Il negozio fisico rimane il preferito quando si parla di mobili di grandi dimensioni. Il target dello shopping online in fatto di arredamento? I ‘Millennials’, attenti alle tendenze ma sempre con un occhio al portafoglio. E capaci di apprezzare l’esclusività e il pregio di un elemento di design. L’aspetto economico li condiziona più degli altri intervistati, ma sono anche coloro che affrontano la spesa maggiore per la casa. I nati tra il 1980 e il 2000 inoltre utilizzano i social network per informarsi e prendere ispirazione.

Se guardiamo il genere anziché la generazione troviamo che le donne dimostrano una maggior oculatezza nella gestione degli acquisti più impegnativi. Dalla ricerca, le donne emergono come più impulsive quando si tratta di oggetti (il 55% acquista seguendo l’ispirazione). Tuttavia sono più razionali quando si tratta di grandi mobili. “Per la donna – afferma Margot Zanni, fondatrice e Creative Director di Dalani Home & Living – la casa è lo specchio della propria personalità, dove tutto è in armonia e ogni cosa trova un suo posto. Per questo tende a vivere positivamente gli acquisti per la casa, anche quelli non previsti: nel momento stesso in cui si innamora di qualcosa e decide di comprarlo, sa già dove lo posizionerà e quale ruolo avrà all’interno della casa”.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag