Pubblicato il

Bici o corsa?

L’allenamento sulle due ruote è adatto a chiunque e non crea traumi. Provare per credere

mare, bicicletta, ciclabile
istockphoto.com

Bici o corsa? Una domanda frequente. Soprattutto con l’arrivo della bella stagione. E allora: qual è l’allenamento migliore? Sia la bicicletta che la corsa aiutano a migliorare salute e stato psico-fisico. La scelta sta nel percorso da affrontare.

Differenze tra bicicletta e corsa

La bicicletta ha un impatto su muscoli e articolazioni minore rispetto alla corsa. Il che significa che si può pedalare per molto più tempo. Correre esaurisce prima le energie del corpo e richiede più sforzo fisico. Inoltre la bici aiuta a dimagrire e tonificare gambe e glutei. Mentre la corsa richiede un interessamento di tutto il fisico, ma non fa sviluppare forza. Entrambe fanno in ogni caso bruciare calorie. Migliorano la circolazione e potenziano il sistema cardiorespiratorio. Inoltre si sviluppano endorfine, migliora la qualità del sonno e la concentrazione di giorno.

Si tratta di due tipi di allenamento alla portata di tutti che fanno riscoprire un legame con la natura. Per la bici, bisogna iniziare dall’equipaggiamento. Iniziate con la vecchia bici che avete da qualche parte in garage, dategli una bella ripulita, gonfiate le ruote e mettetevi a pedalare. Se cercate invece qualcosa di più particolare e, soprattutto, di più costante, allora prendete una bicicletta su misura, cioè in base alla vostra altezza, al vostro peso e i percorsi che andrete a percorrere (su strada è meglio un tipo di bici, sugli sterrati un’altra).

L’importanza della giusta alimentazione

Una elemento fondamentale da prendere sempre in considerazione, sia se si opti per la bici che per la corsa, è l’alimentazione. Fate pasti ricchi, costanti e sempre alla stessa ora. Non pensate che mangiare poco faccia dimagrire, anzi. Se si effettua un allenamento è bene mangiare carboidrati complessi come pane e marmellata o biscotti, pasta condita con olio e sughi, carne e pesce. Non esiste un allenamento tipo, ve ne sono tanti in base alle esigenze e alle potenzialità di ognuno. In generale è bene pedalare costantemente per circa un’ora, scegliendo magari anche un bel posto da visitare in mezzo alla natura.

Da dove iniziare…

Iniziate facendo stretching a terra per 5 minuti, poi pedalate lentamente per altri 10 in modo da scaldare i muscoli. A questo punto potete permettervi una pedalata più continua a velocità costante, quindi concludete con altri 10 minuti di stretching così da allungare gambe, polpacci e schiena, che vengono affaticati durante l’allenamento in sella.

Oltre a bruciare calorie e a tonificare i muscoli, la bicicletta giova alla mente. Secondo il 43% degli psicologi la bici aiuta a sentirsi meglio con se stessi e con gli altri. Il motivo è che si tratta di un’attività da fare all’aria aperta, che aiuta a concentrarsi e che fa muovere tutto il corpo, fungendo in questo modo da perfetto antistress.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag