Pubblicato il

Deliveroo: il cibo che vuoi in tutto il mondo

Lo startup che ha scalato il mercato del food delivery è presente in 12 paesi del globo. Ecco alcuni tra i (ricercati) piatti proposti

deliveroo
deliveroo.prezly.com

Qualcosa di particolare per cena? Non accontentatevi della solita pizza in cartone, ma pensate più in grande. Sembrerebbe questa la filosofia di Deliveroo, il servizio di food delivery nato nel 2013 a Londra, dall’idea di William Shu e Greg Orlowsky. In pochi anni si è espanso in 12 Paesi del mondo e 60 città, da Amsterdam a Hong Kong a Sidney. Da novembre 2015 è arrivato a Milano, da marzo 2016 a Roma, da settembre 2016 a Piacenza  ed infine, a Firenze da novembre 2016.

Deliveroo: come funziona

Basta un clic sul sito deliveroo.it. E i migliori piatti dei ristoranti aderenti al servizio sono consegnati a casa o in ufficio in 32 minuti. Il tutto grazie ai bike messenger presenti. Solo a Roma è possibile scegliere tra 400 indirizzi. Oltre 600 a Milano. Il modo migliore per gustare ricette che stupiscono anche quando non si ha intenzione di uscire di casa. Sono cinque le città extra-europee scelte da Shu e soci: Dubai, Hong Kong, Singapore, Melbourne e Sidney. Attualmente, per Deliveroo lavorano circa 300 persone. Metà di queste nella sede centrale di Londra, mentre le altre sono sparse per l’Europa: da Amsterdam a Milano, da Monaco a Parigi.

In Italia, marchi come Rossopomodoro e Cioccolati italiani hanno dato grossa visibilità a Deliveroo. Il cliente si collega al sito dal suo Pc, oppure alla App attraverso lo smartphone, consulta l’offerta dei ristornati disponibili nella sua zona ed esegue l’ordine. Il corriere in bicicletta arriva a casa e porta il pasto selezionato. I prezzi sono quelli del ristorante, senza variazioni. A Deliveroo il cliente riconosce un costo di consegna pari a 2,5 euro.

Tra i piatti migliori del mondo: il menu di Deliveroo

Business Insider ha stilato una lista dei migliori piatti proposti dalla piattaforma. E che sia in Europa o in Australia, il servizio si avvale di un menu di tutto rispetto, dall’antipasto al dolce. Siete a Madrid? Il consiglio è ordinare un sandwiches di prosciutto e champagne. Ovvero il Bocadillo de Jamón y Champán. Come lasciarsi sfuggire il famoso jamon iberico, il saportio Pata Negra, accompagnato ovviamente da bollicine…

A Milano, non lasciatevi scappare i ravioli con foie gras e tartufo bianco di Tartufi and Friends, il ristorante a Brera che profuma di sottobosco. Mentre a Dubai, alla modica cifra di 90 £, si parla di filetto. Ma non un semplice filetto: Deliveroo propone quello di Gaucho, servito con pepe nero, blue cheese, funghi e salsa bernese.

Volete esagerare? Se siete a Dublino, pensate a una torre di frutti di mare. Quella del Klaw, che per 102£, fa arrivare sulle vostre tavole un’intera aragosta, un granchio intero, otto gamberi, 8 ostriche. Un’idea favolosa per una cena a due. Da consumare con la salsa del locale e pane tostato con burro. Nella Capitale invece, si potrebbe optare per un sashimi di Hamasei: da scegliere il pesce e le quantità che preferite.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag