Pubblicato il

Email perfetta: le caratteristiche che deve avere

Consigli utili alla redazione di una email perfetta, che verrà letta dal destinatario e non cestinata appena dopo l’apertura

email perfetta
istockphoto.com

L’IMPORTANZA DI SCRIVERE UNA EMAIL PERFETTA

A volte capita di scrivere quella che crediamo essere una email perfetta, per poi non avere alcuna risposta. Gli ottimisti pensano che la causa possa essere una mancata ricezione. I pessimisti, invece, che il destinatario non mostri alcun interesse per il mittente e il contenuto. Pochi, in realtà, si fanno delle domande sulla struttura e il metodo di scrittura stesso di quella email. Mentre invece, secondo gli esperti, esistono dei trucchi per scrivere una email perfetta che otterrà una sicura risposta.

COME SCRIVERE UNA EMAIL PERFETTA

Non c’è nulla di più frustrante di restare in attesa di una risposta che non arriverà mai. Per questo gli esperti rivelano i segreti per la scrittura di una email perfetta, che senz’altro la riceverà. In primo luogo, bisogna mantenere una breve introduzione. I preamboli non devono essere troppo prolissi per evitare di annoiare subito il lettore. E spingerlo inevitabilmente a cestinare la posta. L’introduzione è molto importante, poiché è la parte in cui si deciderà se continuare a leggere oppure no.

LA REGOLA DEI CINQUE STEP PER UNA EMAIL PERFETTA

Secondo l’autore e specialista di marketing Guy Kawasaki, una email perfetta può essere scritta in cinque step. Nell’introduzione, lo scopo principale è presentarsi. Non occorre dilungarsi su dettagli estetici e informazioni inutili. Se ci siamo già conosciuti in altra occasione con l’interlocutore, chiariamolo subito. Ricordiamo chiaramente e puntualmente l’occasione. Il secondo step consiste nello spiegare cosa vogliamo dal destinatario. Andiamo dritti al sodo e chiariamo con una semplice frase il reale motivo della nostra mail.

Al terzo step bisognerebbe comunicare al destinatario perché dovrebbe prendere la briga si rispondervi. Al quarto, esplicitare in modo chiarissimo il contenuto della richiesta, che avevamo iniziato a spiegare al secondo step. Il quinto ed ultimo passo è la chiusura della email, che dovrà stimolare definitivamente una positiva e repentina risposta.

Fonte: dailymail.co.uk

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag